in ,

Loris Stival news, testimone rivela a UrbanPost: “A Santa Croce lo sanno tutti”

UrbanPost ha raccolto la testimonianza diretta di una donna ragusana, P.C., a conoscenza di alcune informazioni relative al caso Loris Stival, di cui come sapete ci occupiamo con assiduità. La testimone ha rivelato a chi vi scrive alcuni particolari riguardanti Veronica Panarello, madre 27enne del bimbo, strangolato il 29 novembre 2014 nella sua casa a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, ritenuta responsabile del delitto dalla magistratura inquirente. Ci ha riferito che l’ indiscrezione sulla presunta relazione segreta tra la Panarello e il suocero, Andrea Stival, ora indagato dopo la chiamata in correità fattagli dalla nuora, sarebbe (per una testata giornalistica il condizionale resta d’obbligo) vera. 

“Ho appreso che era da tanto tempo che la Panarello aveva una relazione con il suocero” – queste le parole della nostra testimone – “Tutto il paese di Santa Croce Camerina lo sapeva da una vita che nuora e suocero avevano una relazione, molto prima che Loris venisse ucciso, tanto che per le persone del paese era una cosa normale; quando è successo il fatto e si è sparsa la voce del presunto tradimento, nessuno si è stupito”.

La Procura, è risaputo, da settimane sta cercando le prove di questo presunto legame clandestino tra Veronica Panarello e Andrea Stival, nel tentativo di capire se l’ultima (ennesima) versione dei fatti fornita dalla donna accusata di infanticidio sia veritiera, e se il movente del delitto sia attendibile.

>>> Leggi l’intervista esclusiva di UrbanPost all’avvocato della Panarello

“Quando il bambino è morto c’è stato un polverone, qualcosa era stata detta al riguardo, poi però tutto è stato insabbiato”, forse per la troppa visibilità mediatica che ha interessato – e tuttora interessa – il caso, ha spiegato la donna ragusana nostra fonte diretta. “Santa Croce è un paese molto piccolo e le cose si sanno. Poi questioni di questa entità di solito non sono bugie, non si tratta di pettegolezzi …a telecamere spente tante persone sarebbero pronte a confermartelo”ha precisato la testimone a UrbanPost“è risaputo che Veronica Panarello puliva la roba al suocero, gli lavava gli indumenti, mi è stato detto da persone che conoscono Andrea Stival e anche lei”.

Non solo, nel paesino in provincia di Ragusa tutti sarebbero al corrente anche di un altro fatto riguardante la 27enne: “Lei tempo fa aveva tradito il marito con suo cognato, Davide lo scoprì e decise di perdonarla”. “Le indiscrezioni giornalistiche, scaturite dai contenuti dell’interrogatorio della Panarello, parlano anche di presunte “particolari attenzioni del nonno nei riguardi del nipotino”, ti risulta?” – abbiamo chiesto alla nostra testimone – “Questo non l’ho mai sentito dire, assolutissimamente no”, ci ha risposto.

Dove vedere Cile Panama

Vidal, arrestato il padre: è la seconda volta in un anno

Australian Open Murray Raonic

Tennis, ATP Miami 2016: Murray fuori a sorpresa, stasera tocca a Djokovic