in

Loris Stival news Veronica Panarello: giudici chiedono più tempo per deposito motivazioni sentenza

Loris Stival news Veronica Panarello: giudici chiedono più tempo per deposito motivazioni sentenza. La consegna delle motivazioni era attesa per il prossimo 3 ottobre, ma proprio ieri pomeriggio i giudici della Corte d’Assise d’Appello di Catania hanno chiesto e ottenuto ulteriori novanta giorni per la consegna del fascicolo dove verranno spiegate nel dettaglio le ragioni per le quali la Corte ha deciso di confermare per l’imputata la condanna di primo grado a 30 anni di reclusione per l’omicidio del figlio avvenuto a Santa Croce Camerina (Ragusa) il 29 novembre 2014. Intanto la Panarello ha ricevuto la prima visita del padre Franco da quando è stata trasferita, per sua richiesta, nel carcere Le Vallette di Torino. Nel penitenziario prenderà parte ad un programma rieducativo che le permetterà di studiare e lavorare, tuttavia pare che al momento non si sia affatto ambientata, lamenta il fatto che le altre detenute le sarebbero avverse e chiede di poter tornare nel carcere di Catania.

“Ci siamo detti di farci forza e andare sempre avanti, per la Cassazione, che si sarebbe fatta la vera giustizia, quella che cerchiamo noi. Io le credo”, queste le parole di Franco Panarello, padre di Veronica, ai microfoni de “La Vita in diretta”, il programma di Rai1 condotto da Francesca Fialdini e Tiberio Timperi. “Dopo le due versioni… ha sbagliato per paura… ora che dice la verità e non le crede nessuno, non lo vedo giusto”. “Sono felicissimo di averla vista. Dopo 40 giorni l’ho riabbracciata e ci siamo detti tante cose. L’ho trovata abbastanza bene, ma deve fare ancora un po di strada”, sia lui che Veronica dicono di confidare nella Cassazione per avere finalmente giustizia.

Veronica “è rimasta senza parole” quando ha visto il padre, non si aspettava di ricevere la sua visita.  “Io per lei faccio tutto. Come vado io a trovarla ci sono tante altre persone che vanno a trovarla e le vogliono bene. Un grazie particolare ad Anna, che è una seconda mamma per lei. E’ ancora in fase di inserimento, per le prime settimane è sola. Mi auguro che qualcuno apra le porte e la faccia socializzare. Perché lei aspetta anche quello. E’ socievole e vorrebbe che gli altri fossero socievoli con lei”, ha aggiunto il signor Panarello. Franco ha parlato anche di Diego, l’unico figlio rimasto a Veronica: “Il problema primario è sempre avere notizie, avere qualche foto. Da qualche giorno le è arrivata un’immagine sola. Non voglio criticare nessuno, ma una mamma vorrebbe un album da poter sfogliare. Di Loris parliamo sempre, tutte le settimane vado a trovarlo, ha sempre fiori freschi”.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Loris Stival news: il nonno Andrea è stato scagionato

Giuseppe Balboni trovato morto nel pozzo: gli ha sparato un amico

Studente minorenne interrompe la relazione con lei, insegnante lo punisce abbassandogli i voti