in ,

Loris Stival news Veronica Panarello: la madre non esclude ipotesi complice

Omicidio Loris Stival ultime notizie: nel giorno del terzo anniversario della morte del bimbo di 9 anni, strangolato con delle fascette di plastica da elettricista nella sua casa a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, parla la madre di colei che in primo grado è stata giudicata responsabile del delitto: Veronica Panarello.

La signora Carmela Anguzza è stata intercettata dalla inviata di Pomeriggio 5, e ha detto che “Veronica è ingiustificabile per quello che ha fatto”. La donna non riesce a darsi una spiegazione per la condotta della figlia, che comunque – anche nella ipotesi in cui non fosse stata lei l’esecutrice materiale del delitto – ha la colpa di avere assistito all’omicidio e non esser intervenuta per impedirlo e addirittura essersi disfatta del corpicino esanime del figlio gettandolo via come un sacchetto della spazzatura nel canalone del Mulino Vecchio.

La signora Carmela ha ribadito che la figlia “è responsabile, perché ha collaborato […] qua non c’è da giustificare niente, quale mamma può fare una cosa del genere?”. Di fronte alla ipotesi avanzata dalla giornalista – “Possibile che Veronica non fosse in sé?” – la signora Carmela ha ritenuto quella l’unica spiegazione plausibile: “L’unica spiegazione potrebbe essere quella”, per poi definire “sceneggiata” quella fatta dalla figlia mentre cantava “Ti regalerò una rosa” in presenza del suo legali e degli inquirenti, dovuta agli psicofarmaci assunti in carcere. “Quando io sono andata a trovarla Veronica è stata sempre lucida”.

Leggi anche: Loris Stival Veronica Panarello news udienza d’appello: chiesta conferma condanna a 30 anni

Sul presunto coinvolgimento del suocero di Veronica o di un complice nella esecuzione del delitto, Carmela Anguzza ha detto: “Io dico sempre che qualcuno ci poteva essere, Andrea (Stival ndr) o qualcun altro non lo so, ma da sola tutto questo” non sarebbe potuto accadere. La donna dunque non esclude la possibilità di una seconda persona in casa al momento del delitto.

processo loris 3 ottobre

Loris, la lettera del papà nel giorno del terzo anniversario della morte

“Questo è un giorno particolarmente triste per tutti noi, il terzo anno senza Loris. A volte, ritornando con la mente a quel giorno, rivivo quella sensazione di distruzione morale ed affettiva e di tormento senza fine. Sono stati giorni terribili, connotati da un vuoto logorante e da una sofferenza inimmaginabile“, sono queste le toccanti e strazianti parole che Davide Stival ha affidato al suo legale, Daniele Scrofani, per ricordare la scomparsa del figlio – “Il ricordo di Loris è sempre vivo e vorrei che questo non fosse soltanto un giorno importante per la sua memoria, ma che acquistasse significato anche per tutti quei bambini che subiscono violenza tra le mura domestiche. Si è tanto discusso in questi giorni della violenza perpetrata negli asili o nelle scuole ai danni dei più deboli. Questi dovrebbero essere luoghi protetti di insegnamento e di crescita, nei quali i genitori possano riporre fiducia e dove i bambini possano relazionarsi in totale sicurezza”.

GF VIP 2 Jeremias Rodriguez

Jeremias Rodriguez Instagram: un messaggio d’amore dalla sua Sara (FOTO)

gf vip cecilia e ignazio

Ignazio Moser papà: “Adesso che torni a lavorare in campagna”