in ,

Loris Stival, nuova confessione di Veronica Panarello: lo sconcerto del marito

Sconcerto e dolore per Davide Stival alla luce della nuova versione dei fatti rilasciata dalla moglie, Veronica Panarello, in merito alle circostanze nelle quali il loro figlio di 8 anni, Loris Stival, sarebbe morto il 29 novembre di un anno fa.

Un papà distrutto, il cui sconcerto è tutto racchiuso nelle parole pronunciate dal suo avvocato, Daniele Scrofani, a “Il Corriere del Mezzogiorno”: “Di fronte a questo balletto di versioni, ognuna diversa dalle altre, esprimiamo un sentimento di sgomento. Siamo abituati a questi cambi repentini e assoluti di versioni della signora Panarello. Adesso attendiamo il processo che per noi sarà l’inizio di un percorso che porterà all’accertamento di una verità condivisa e riconosciuta dai giudici”.

Così il legale in riferimento alle nuove rivelazioni che la 27enne ha fatto ieri ai magistrati – “Loris è morto in un incidente domestico, si è strangolato da solo mentre giocava con le fascette da elettricista”, queste le sue parole – dopo avere ripetuto ancora una volta di non avere ucciso il figlio e ammesso di essersi liberata del corpo perché temeva che “nessuno le avrebbe creduto”.

“Davide ha diritto di sapere perché la sua famiglia si è distrutta quella mattina del 29 novembre. Abbiamo sempre creduto più alle immagini che alle parole della Panarello”, così ha concluso l’avvocato Scrofani, “Il papà del piccolo Loris non era a conoscenza della versione dei fatti che avrebbe fornito la Panarello. In carcere gli aveva riferito soltanto che non aveva accompagnato Lorys a scuola“.

giallo ylenia carini

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 18 novembre: Ylenia Carrisi, svolta nelle indagini

Concorso scuola 2015

Concorso scuola 2015-2016: chi potrà partecipare e chi no