in ,

Loris Stival ultime news, l’avvocato di Veronica accusa: “Solo prove ‘logiche’ contro di lei”

Non ci sarebbero prove scientifiche inconfutabili ma solo una prova logica – non suffragata da elementi oggettivi – a carico di Veronica Panarello. A sostenerlo, ieri sera durante la trasmissione di Rete 4, Quarto Grado, Francesco Villardita, avvocato difensore della donna. Solo attraverso congetture e deduzioni, infatti, il procuratore Carmelo Petralia ha identificato il ragazzino che nel filmato si vede entrare in casa dopo le 8.30, il 29 novembre, con Loris. Forte inoltre del fatto che anche Davide Stival, padre di Loris, avrebbe riconosciuto suo figlio in quella sagoma.

Ma questo non basta per fare di una persona un feroce assassino. Lo ha ribadito con forza il legale preposto alla difesa di Veronica. L’altezza del bimbo che si vede uscire dall’abitazione di via Garibaldi (Loris insieme alla madre e al fratellino), a Santa Croce Camerina, non sarebbe infatti la stessa di quello che si vede rientrare in casa poco dopo. “Abbiamo una prova scientifica che lo dimostra” – ha detto Villardita – “e l’abbiamo presentata al Tribunale del Riesame”.

Solamente un’altra perizia scientifica potrebbe smantellare siffatta prova, spiega poi il legale, più che mai agguerrito contro la decisione del Riesame di confermare l’arresto della sua assistita, in cella dallo scorso 6 gennaio con l’accusa di infanticidio.

Giallo a Catania, rinvenuto cadavere di donna in acqua: ipotesi omicidio

Ultimissime notizie Lazio calcio: Felipe Anderson ha recuperato, ma resta in dubbio