in ,

Loris Stival, ultime news: liti continue per i debiti tra Veronica Panarello e il marito

Altre testimonianze sul caso Loris Stival vanno ad aggiungersi a quelle della vigilessa Schembari e della signora Portelli, oggetto di analisi minuziosa e approfondita da parte della Procura di Ragusa che finora è sempre rimasta ferma su un’unica pista investigativa: la colpevolezza di Veronica Panarello, accusata di avere strangolato il suo bambino di 8 anni, il 29 novembre 2014.

Tra le persone ascoltate c’è una donna albanese che abita nello stesso stabile della famiglia Stival, in via Garibaldi a Santa Croce Camerina, la quale ha sempre sostenuto che Veronica avesse un legame sereno e pacato con marito e figli. La signora con le sue parole smentirebbe quindi l’immagine che si è data della 26enne, dipinta come una “donna violenta, iraconda e lunatica”. Viceversa, un secondo testimone direbbe l’esatto opposto. Lui è il giornalaio presso il quale spesso si recava la Panarello, al quale la madre di Loris avrebbe confidato di avere dei debiti, fonte di continue liti e dissapori con suo marito Davide.

=> leggi tutto sull’omicidio di Andrea Loris Stival

Voci discordanti, realtà antitetiche e contraddittorie emergono dai verbali di questi interrogatori, che rendono l’indagine oltre modo complicata. Su queste mancate certezze fa leva l’avvocato di Veronica, Francesco Villardita, il quale accusa la Procura di aver trattato con eccessiva leggerezza l’insieme delle testimonianza ‘altre’ solo perché non combacianti con il quadro probatorio a carico della sua assistita.

Bonus assunzioni Sud 2017 come fare domanda all'ops

Riforma pensioni 2015: novità in arrivo per pensioni anticipate e tagli alle pensioni d’oro

Lollipop Android

Aggiornamenti Android Lollipop 5.0.1 per Galaxy S5 e S4, Note 3-4, LG G3, Nexus 5, Huawei Honor 6 e Xperia Z3