in ,

Loris Stival: Veronica gelosa della compagna del suocero? Ecco le parole di Andreina

E se Veronica Panarello avesse chiamato in correità il suocero solo per vendetta, perché gelosa della sua compagna, Andreina Fiorilla? Certo, è solo un’ipotesi, una delle tante dopo le innumerevoli discordanti dichiarazioni rilasciate dalla 27enne da quel 8 dicembre 2014, giorno in cui fu arrestata con l’accusa di avere strangolato il suo bambino, Loris Stival, nella loro casa di Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa.

Sarebbe stata la stessa Veronica, nell’interrogatorio del 19 febbraio scorso, ad ammetterlo: “Ero gelosa di lei”. Andreina, lo ricordiamo, all’epoca dei fatti era fidanzata da poco tempo con Andrea Stival, e il loro avvicinamento avrebbe dato molto fastidio a Veronica, che da quel momento in poi – sempre secondo la sua versione dei fatti – avrebbe visto diminuire le attenzioni e le visite del suocero, “e i nostri rapporti iniziarono a diradarsi”.

Andrea Stival ha rigettato con forza entrambe le accuse rivoltegli dalla nuora: “Non ho ucciso mio nipote e non avevo una relazione segreta con Vernica, è una bugiarda”. Dal canto suo la signora Andreina, che con la sua testimonianza dà un alibi al compagno, sentita anche lei il 3 marzo per poco più di 2 ore in qualità di persona informata sui fatti, avrebbe precisato agli inquirenti: “Stavamo da poco insieme, perché dovrei fornire un falso alibi a uno che ha ucciso un bambino?”. “Lui non ha bisogno di alibi perché nessuno lo vede, mai, sui luoghi dell’omicidio e in ogni caso il fatto che lui quella mattina si trovava con la compagna è stato confermato”, ha detto il legale dell’uomo, Francesco Biazzo, ribadendo l’inattendibilità delle accuse della Panarello.

Ancora la verità sulla triste vicenda sembra lontana, così pure la data nella quale avrà inizio il processo a carico di Veronica Panarello: è stata infatti rinviata a data da destinarsi l’udienza preliminare in programma per il prossimo 17 marzo, nella quale i periti incaricati dal Gup di Ragusa, Andrea Reale, avrebbero dovuto consegnare le risultanze della perizia psichiatrica sulla detenuta. Gli esperti non avrebbero ancora concluso il lavoro, per questo il giudice avrebbe concesso loro una proroga di 40 giorni.

storie spose bambine

Speciale spose bambine: Gertrude a 10 anni doveva sposarsi, invece è arrivata Fannes

Juventus Sampdoria video gol

Juventus News, Chiellini ancora a parte, domani la conferenza di Allegri e Buffon