in ,

Loris Stival, Veronica madre inadeguata? Indiscrezioni perizia su capacità genitoriale

Veronica Panarello potrebbe non rivedere mai più il suo figlio più piccolo, affidato temporaneamente dal tribunale dei Minori al marito, Davide Stival, e a sua madre, dopo essere stata incriminata e incarcerata con la terribile accusa di avere ucciso lei, la mattina del 29 novembre 2014, il suo bambino più grande Loris, di 8 anni.

Prossima al processo e in attesa di essere sottoposta a perizia psichiatrica, la 27enne è sotto analisi anche in merito ad un’altra questione: la sua capacità genitoriale. Il settimanale Giallo ha infatti anticipato il contenuto di una perizia di 86 pagine che dovrebbe essere ufficializzata nei prossimi giorni, in cui si negherebbe l’idoneità della ragazza al ruolo genitoriale, a fronte del risultato di diversi test cui la detenuta è stata sottoposta.

Al momento si tratta solo di un’indiscrezione che se confermata aggraverebbe oltremodo il quadro indiziario nei confronti della Panarello, che dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato e premeditato e occultamento di cadavere: “Si definisce una prognosi negativa” – scrive il settimanale Giallo citando fonti giudicate attendibili – “rispetto alla possibilità che la signora Veronica Panarello possa esercitare una adeguata funzione genitoriale”.

Nei mesi scorsi era stata la procura di Ragusa ad affidare l’incarico ad una équipe di psicologi e psichiatri di valutare se l’imputata fosse o meno in grado di prendersi cura del figlio più piccolo che, lo ricordiamo, non vede dall’8 dicembre 2014, giorno in cui fu tratta in arresto.

Italia fuori dai Mondiali Russia 2018 perdita economica

Calcio femminile Locri, si ritirano per le minacce della ‘ndrangheta: interviene Tavecchio

Diretta Barcellona-Manchester united dove vedere in tv e streaming

Calciomercato, Real Madrid e Manchester City in pressing su Neymar