in ,

Loris Stival: Veronica torna in cimitero dal figlio e scrive una lettera al marito, ecco le sue parole

A sorpresa, nonostante tra loro negli ultimi mesi non ci sia stato alcun tipo di contatto, Veronica Panarello ha scritto una lettera dal carcere indirizzata al marito, Davide Stival.

La donna, in carcere dall’8 dicembre 2014 e sotto processo a Ragusa con la terribile accusa di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione ai danni del figlio di 8 anni, Loris Stival, si è rivolta al marito per comunicargli con lo scorso 27 luglio è tornata nella tomba del loro bambino. Questa è la seconda volta che la Panarello si reca in cimitero scortata dalla polizia penitenziaria, stavolta però ad accompagnarla non c’era il padre Franco, l’unico familiare rimastole accanto dal giorno dell’arresto, né il suo legale, Francesco Villardita.

Veronica ha scritto poche righe per comunicare al marito il suo stato d’animo dinnanzi alla tomba del loro figlio – “Il dolore mi ha assalito”, queste le parole che ha usato – “Il mio più grande amore riposa in un luogo trascurato”, ha poi detto, sottolineando che nessuno dei parenti andrebbe a lasciargli un fiore e a fargli visita in cimitero.

Veronica nella lettera ha chiesto del figlio più piccolo, affidato temporaneamente a Davide e alla madre, senza fare il minimo riferimento al delitto di Loris. Poi ha informato il marito del fatto che in carcere sta lavorando e che quanto prima provvederà ad inviargli dei soldi per il bambino.

Seguici sul nostro canale Telegram

Aldo e Alessia Uomini e Donne, la fine: Palmeri risponde al gesto della Cammarota

Ludovica Valli Instagram interviene la madre per difenderla

Uomini e Donne news: Ludovica Valli si esprime dopo la rottura con Fabio Ferrara