in ,

Loris Stival, visita in cimitero di Veronica Panarello: la reazione del marito Davide

Daniele Scrofani interpellato dal settimanale Giallo ha asserito che il suo assistito, Davide Stival, si sarebbe mostrato del tutto impassibile quando ha saputo che la moglie Veronica Panarello sarebbe uscita dal carcere per andare a pregare dinnanzi alla tomba del loro figlio Loris, morto strangolato il 29 novembre 2014 e del cui assassinio è fortemente sospettata. L’uomo, a fronte degli ultimi accadimenti che hanno visto la moglie spergiurare la sua innocenza e dichiarare ad alta voce “Lo scoprirò chi è stato ad ucciderti …” durante la breve visita in cimitero, sarebbe rimasto fermo nelle sue posizioni. “Non ha cambiato opinione su di lei” – ha dichiarato l’avvocato Scrofani – “e ora aspetta che venga celebrato il processo”.

Il padre di Loris, nonché marito dell’indagata, non si sarebbe intenerito nel sapere che Veronica ha pianto e si è disperata davanti alla tomba di Loris, anzi, avrebbe manifestato impazienza, essendo più che mai desideroso di conoscere l‘esito dell’incidente probatorio sui filmati delle telecamere che inchioderebbero la moglie alle sue responsabilità e che, dopo aver visionato, l’hanno allontanato da lei.

Quei video, infatti, secondo Davide Stival sono la prova che la moglie ha mentito sul tragitto compiuto in auto la mattina in cui Loris fu strangolato. E le spiegazioni in merito fornitegli da Veronica durante i tre incontri avuti in carcere sembrano non averlo convinto della sua sincerità.

Sony wereable

SmartBand 2 di Sony: ecco il nuovo wearable di seconda generazione tuttofare

il principe 2 anticipazioni

Il Principe- Un amore impossibile 3 stagione anticipazioni: il flop di ascolti mette in pericolo il sequel?