in ,

Loris, Veronica Panarello in cimitero: è giallo sulla presenza della sorella Antonella

Veronica Panarello venerdì pomeriggio, 7 agosto, ha avuto la possibilità – per la prima volta da quando è in carcere – di recarsi a pregare davanti alla tomba del figlio, Loris Stival. A bordo di un furgone della polizia penitenziaria, scortato da 18 auto della polizia di Stato, la 27enne poco prima delle 17.30 ha fatto ingresso nel cimitero di Santa Croce Camerina, dove è rimasta per circa un’ora. Ha pianto e pregato davanti al sepolcro del suo bambino di 8 anni, morto strangolato il 29 novembre scorso e del cui omicidio è accusata. “Lo scoprirò chi è stato ad ucciderti …” avrebbe sussurrato la donna, che ha sempre rigettato le accuse che le vengono fatte, proclamandosi innocente e totalmente estranea ai fatti che le vengono contestati.

Con lei c’era il suo legale, Francesco Villardita, che ha definito quell’incontro madre-figlio “un momento di grande dolore”. La giovane madre ha deposto sulla lapide di Loris girasoli, margherite gialle e rose bianche che suo padre Francesco Panarello aveva acquistato per lei. Veronica ha ottenuto dal procuratore Petralia di poter uscire dal carcere di Agrigento, con il divieto tassativo di incontrare chicchessia. Eccezion fatta per il suo avvocato e i suoi parenti, che però non si sono presentati.

Ma c’è chi tra i numerosi cronisti che stazionavano nei pressi del cimitero – zona off limits presidiata dalle forze dell’ordine fin dalla mattina – prima dell’arrivo della detenuta, sostiene di aver notato aggirarsi nella zona Antonella Panarello, sorella di Veronica. La donna si sarebbe recata a bordo della sua auto nei pressi del cimitero, forse spinta dalla curiosità di rivedere la sorella che di lei non vuole saperne. La notizia era trapelata nel primo pomeriggio di venerdì, come anche confermato dall’inviato di Salvo Sottile durante la trasmissione Estate in diretta, ed ha innescanto non poche polemiche, alle luce dei recenti accadimenti che hanno visto Antonella Panarello dapprima essere ripudiata dalla sorella durante una visita in carcere, e poi accusarla pubblicamente in diretta tv dell’omicidio del figlio. Ma la smentita della donna è presto arrivata ai microfoni di Fanpage.it: Antonella Panarello ha negato di essersi recata nei pressi del cimitero nella giornata di venerdì, e le sue parole sono state prontamente confermate dal suo legale, Daniele Bocciolini.

Marò giornale indiano

Caso Marò, domani il processo internazionale: “Faremo valere le nostre ragioni”

Riforma pensioni 2015 ultime novità: subito riduzione della Tasi, rinnovo dei contratti e modifiche alla legge Fornero