in ,

L’otturazione più antica al mondo risale all’era glaciale: il ‘dentista’ era un italiano

L’otturazione più antica al mondo ha 13 mila anni e risale all’era glaciale. Il dente è stato rinvenuto nel sito Riparo Fredian, nei pressi di Lucca e presenta un composto a base di bitume. I denti ritrovati appartengono tutti alla medesima persona d’età non molto giovane e vissuta nel periodo Paleolitico Superiore. I risultati della ricerca condotta dalla squadra di Stefano Benazzi, docente del Dipartimento di Beni Culturali all’Università di Bologna, è sono stati pubblicati sull’American Journal of Physical Anthropology.

I denti presentano alcuni fori che sono stati osservati al microscopio tramite diverse tecniche d’indagine. Come ha spiegato il professor Benazzi: “Sulla parete dei denti abbiamo trovato una serie di minuscoli segni orizzontali: suggeriscono che per ampliare il foro sono state usate intercapedini realizzate con piccole pietre utensili. I fori contengono tracce di bitume, incorporate con fibre vegetali e peli, pensiamo che sia la prova di preistoriche otturazioni dentali“.

Non si conoscono ancora i motivi della presenza di fibre e peli all’interno dell’otturazione e non sono residui di cibo. Secondo le ipotesi, la loro presenza è dovuta al tentativo di alleviare il dolore e isolare l’interno del dente per evitare la presenza di cibo, mentre il bitume potrebbe essere stato adoperato come antisettico assieme ad alcune piante medicinali.

Thor Ragnarok Trailer: il primo video è online, Chris Hemwsorth sta tornando [VIDEO]

Beppe Grillo CASSIMATIS

Genova tribunale dà ragione a Cassimatis, Grillo insiste: “Non è e non sarà la candidata sindaco M5S”