in ,

Lou Pearlman morto, addio al fondatore dei Backstreet Boys

Una domenica di brutte notizie per il mondo della musica. Dopo la dipartita di questa notte di Daniela Dessì (leggi qui), dagli Stati Uniti nelle ultime ore è arrivata la notizia della morte prematura di Lou Pearlman, produttore e manager musicale che aveva 62 anni. Negli anni ’90 scoprì fenomeni musicali come i Backstreet Boys e ‘N Sync con cui, poi, ha dovuto affrontare delle controversie giudiziarie a causa di contratti ritenuti non conformi. Lou Pearlman è scomparso in carcere dove si trovava per la pena inflittagli nel 2008 dopo l’accusa di aver gestito un fondo di investimenti illegale con debiti fino a 300 milioni di dollari.

Il produttore e manager musicale è stato sconfitto da una malattia incurabile. Intanto, Lance Bass, ex membro dei ‘N Sync, Lance Bass, ha voluto esprimere tramite Twitter il suo cordoglio per la scomparsa di Lou Pearlman: “Non sarà stato un corretto uomo d’affari ma se faccio quello che amo è solo grazie alla sua influenza. Riposa in Pace, Lou.” Al momento, invece, nessun commento da parte dei Backstreet Boys.

7 coppie nate sul set che resistono: amore tra serie tv, cinema e vita reale

Legami Replica 22 luglio 2016

Anticipazioni Legami trame dal 22 al 26 agosto: Diana alle prese con la polizia, Francisca dice sì