in ,

Luca Toni si ritira: domani l’annuncio dell’addio al calcio, contro la Juventus l’ultima al Bentegodi

Potremmo definirlo “Il curioso caso di Luca Toni“, parafrasando il titolo di un celebre film con Brad Pitt; una vita, calcisticamente parlando, vissuta quasi al contrario; una, due, tre giovinezze quelle del bomber di Pavullo nel Frignano che ha stupito tutti a suon di goal, anche quando molti lo davano per “bollito”. Toni ha sempre fatto parlare il campo, gonfiando la rete con la facilità di un grande attaccante, di testa, di piede e di rapina; come ogni grande film, anche la carriera del bomber dell’Hellas Verona è giunta ai titoli di coda.

Domani infatti è stata indetta una conferenza stampa che con ogni probabilità dovrebbe sancire l’addio al calcio di Luca Toni; a 39 anni il campione del Mondo 2006 avrebbe deciso di ritirarsi e la partita con la Juventus dovrebbe essere l’ultima passerella al Bentegodi per l’attaccante modenese. Lui, che dopo gli inizi difficili tra Fiorenzuola e Lodigiani, è arrivato a vincere due volte la classifica cannonieri in Italia, a trionfare in Germania con la maglia del Bayern Monaco e scoprire l’elisir di eterna giovinezza che l’ha portato a segnare 305 goal in carriera nei campionati italiani.

Per lui ora si prospetta un ruolo da dirigente all’Hellas Verona, probabile che ci sia già l’accordo in questo senso con il presidente Setti per cominciare un percorso insieme già dal prossimo anno in Serie B; non resta che attendere l’annuncio dell’addio anche se con Luca Toni si sa, non è mai detta l’ultima parola.

noel gallagher damon albarn

Noel Gallagher Damon Albarn, dall’augurio di morte per Aids alla possibile collaborazione: incoerenza musicale

The Who concerti 2016, doppia tappa italiana: ecco date e prezzi