in

Lucia Riina figlia del boss inaugura ristorante a Parigi: il sindaco di Corleone non ci sta

“Corleone by Lucia Riina”, il nome lascia davvero poco spazio a dubbi. Sarebbe questo il nome del primo ristorante della figlia del boss di Cosa Nostra, Totò, morto in carcere il 17 novembre 2017. Dove si trova? A Parigi. “Vita nuova”, infatti, ha scritto su Facebook la stessa Lucia Riina, ultimogenita trentanovenne del padrino siciliano.

Lucia Riina lascia la Sicilia per Parigi

Dalla Sicilia dunque a Parigi. Un cambiamento che ha coinvolto la famiglia di Lucia Riina, il marito Vincenzo Bellomo, e la figlia che ha poco più di due anni. La novità starebbe poi nell’apertura del ristorantino nella capitale francese che si chiama appunto “Corleone by Lucia Riina”. Il locale che promette “autentica cucina siciliana-italiana da scoprire in un ambiente elegante e accogliente” è in Rue Daru, una strada non molto lontana dall’Arc de Triomphe, dal parco di Monceau e dal celebre Lido, il cabaret caratterizzato da spettacoli di ballerine e acrobati, celebri in tutto il mondo. Il ristorante sarebbe intestato alla società per azioni Luvitopace con un capitale sociale di mille euro. Il presidente sarebbe Pierre Duthilleul. Secondo quanto riportato da L’ANSA: «Al numero di telefono del locale risponde un giovane gentile che parla perfettamente italiano. Alla domanda se fosse possibile parlare con Bellomo o Riina l’interlocutore si consulta con un’altra persona e poi dice di non potere dire nulla, di non poter fornire informazioni. Spiega però che i proprietari sono due francesi e che forse la gestione è affidata alla coppia corleonese. Lui è solo il direttore di sala. Su chat Lucia Riina chiede il ”rispetto della privacy’ e dice che non rilascia interviste!».

Il sindaco di Corleone: «La popolazione non ne può più!»

Beh, le recensioni dei primi clienti sono positive: «Molto accogliente, cibo succulento», ha scritto un utente e addirittura c’è poi chi lo addita come il “migliore ristorante italiano di Parigi”. Sarà davvero così? L’avventura culinaria non sarebbe la prima intrapresa dalla figlia del boss: Lucia Riina è anche pittrice e le sue opere, che ritraggono perlopiù volti femminili, sono acquistabili online. La sua più grande passione, ha dichiarato tempo fa la stessa Lucia Riina, che non ha mai preso le distanze dalla sua famiglia d’origine, è proprio il disegno. Chissà che pure a Parigi non continui a dipingere. Intanto la notizia dell’apertura del locale ha allarmato il sindaco di Corleone, che all’Agenzia “Italpress” ha rivelato: «Di ristoranti con il nome Corleone nel mondo ce ne sono tantissimi. Accostare però un locale a un soggetto come Riina, uno stragista, un macellaio, è francamente inaccettabile, ci danneggia!». Nicolò Nicolosi, sindaco del paese siciliano, ha aggiunto: «Scriverò una lettera al presidente del Consiglio e al ministro degli Esteri per chiedere il sostegno del Governo per la tutela dell’immagine di una popolazione che non ne può più!».

leggi anche l’articolo —> Morto Teodosio Losito, sceneggiatore di fiction Mediaset di successo

 

Benedetta Mazza e Stefano Sala: a Pomeriggio 5 la “verità” sulla loro relazione

Che Dio ci aiuti 5 anticipazioni: ecco perché Diana Del Bufalo non sarà nel cast