in

Luciana Fantato si è suicidata ma una nuova lettera anonima a Chi l’ha visto? rivela: «Veniva picchiata dal marito e dalla figlia»

Caso Luciana Fantato suicida: dopo il tragico epilogo della vicenda, con la conferma da parte delle analisi disposte dalla Procura sui resti umani rinvenuti lo scorso giugno nelle acque del torrente Terdoppio, nel territorio di Alagna Lomellina, poco lontano dalla abitazione della casalinga scomparsa il 10 ottobre 2017, non ci sono più dubbi. Luciana è morta suicida, quel corpo in avanzato stato di composizione era proprio il suo. Si è gettata nel fiume per farla finita, esasperata da una vita difficile e opprimente, come lei stessa prima di togliersi la vita lasciò scritto a chiare lettere in una drammatica lettera indirizzata al marito – principale responsabile della sua frustrazione – in cui fece menzione anche della figlia Marta, con la quale aveva un rapporto conflittuale e dal passato burrascoso.

Il fascicolo di inchiesta si avvia dunque alla archiviazione come suicidio, dopo che per due anni la Procura ha indagato a 360°, senza escludere nemmeno l’omicidio. Non pochi i sospetti della magistratura verso il marito di Luciana, Pierino Marcantognini, il quale tuttavia non ha mai negato le sue colpe di marito assente né nascosto la patologia che lo affligge: l’accumulo compulsivo. Negli anni l’uomo ha accumulato in casa ogni tipo d’oggetto, trasformando l’abitazione in una prigione, una sorte di discarica, il tutto ampliamente documentato dal programma Chi l’ha visto? che l’ha più volte intervistato portando le proprie telecamere sul posto, a Gambolò, in provincia di Pavia. Col senno di poi, alla luce della verità, oggi Pierino fa mea culpa, si mostra afflitto e non nega il senso di colpa per aver esasperato la moglie a tal punto da portarla al suicidio. Pierino ammette di non essersi reso conto di quanto male stesse la donna, che nella sua missiva usò parole durissime nei suoi riguardi. “Mi avrai sulla coscienza”, si legge nella lettera che la famiglia trovò in casa dopo la scomparsa. Parole intrise di rabbia quelle, le ultime, usate dalla povera Luciana Fantato.

Chi l’ha visto? ha intervistato Pierino il quale, ancora una volta, si è mostrato molto disponibile. Quando l’inviata del programma Rai gli ha però mostrato una lettera anonima giunta in redazione e datata 24 ottobre 2019, lui ha sgranato gli occhi incredulo: una telespettatrice anonima, G.C., ha scritto una lettera molto dura in cui fa rivelazioni agghiaccianti sulla vita di Luciana Fantato: «Veniva picchiata in casa dal marito e dalla figlia, questi episodi capitavano molto spesso … […] Spesso la signora Luciana girava in paese con evidenti segni di lividi e tumefazioni, anche sul volto, che spesso giustificava con scuse banali … cadute o piccoli incidenti domestici – questi alcuni stralci della missiva mostrati in diretta a Chi l’ha visto? nella puntata del 6 novembre  Una conoscente mi ha raccontato anche di episodi in cui la povera signora Luciana veniva chiusa a chiave in casa dalla figlia perché si rifiutava di dare soldi alla figlia che non ne aveva mai … perché non lavorava». «Una balla colossale, come si fa a scrivere una cosa del genere?», ha commentato uno sbigottito Pierino, che si è detto pronto a denunciare l’autore della lettera e ha ribadito di non avere niente da nascondere nel bene e nel male, «Questa cosa qui è vergognosa, non è vera! Ci scrive queste cose qui è da denuncia».

Cecilia Zagarrigo Instagram, curve pazzesche e specchio birichino: «Esagerata e insuperabile»

chiara ferragni

Chiara Ferragni Instagram, senza veli di schiena è mozzafiato: «Adoro!»