in

Luciana Lamorgese: età, vita privata e carriera, tutto sul ministro dell’Interno

Per la casella del ministero dell’Interno c’è stato un netto cambio di rotta nel governo Conte bis. Il posto di Matteo Salvini, il ministro più mediatico della storia repubblicana, va a Luciana Lamorgese, funzionario pubblico dalla lunga e apprezzata carriera. Conte, per il ruolo più delicato dell’esecutivo, ha scelto dunque un non-politico, un tecnico di elevata caratura istituzionale, proprio ciò che auspicava il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ma andiamo a scoprire qualcosa di più sul nuovo ministro dell’Interno.

luciana lamorgese

Luciana Lamorgese: vita privata

Luciana Lamorgese è nata a Potenza l’11 settembre 1953. Coniugata e madre di due figli, svolge nella sua lunga carriera numerosi incarichi istituzionali, sempre impegnativi e complessi, con grande diligenza. Tra i ruoli che ricopre c’è quello di direttore centrale per le risorse umane al Dipartimento per le politiche del personale dell’Amministrazione civile. Nel 2010 diventa prefetto di Venezia, dove viene nominata anche soggetto attuatore per tutto il Veneto delle attività necessarie alla gestione delle strutture di accoglienza dei migranti. Nel 2012 torna a occuparsi di personale, come capo del Dipartimento per le politiche del personale dell’Amministrazione civile. E’ stata poi prefetto a Varese e, fino all’autunno 2018, a Milano. Dal 13 novembre 2018 era consigliere di Stato, nominata dal primo governo presieduto da Giuseppe Conte.

luciana lamorgese


leggi anche: Lorenzo Fioramonti: età, vita privata e carriera, tutto sul ministro dell’Istruzione

Carriera politica

La nuova ministro dell’Interno, come il suo predecessore, è impegnata in prima persona nella gestione dei migranti.  La differenza di vedute è netta: in uno dei suoi primi interventi pubblici, dopo la nomina a Ministro, si è subito ritrovata a parlare dei richiedenti asilo. Qui ha evidenziato la necessità di «una equa distribuzione tra i diversi comuni, in modo che poche unità non vadano a incidere sulla vita dei cittadini».

Il grande salto di qualità nella sua carriera è avvenuto nel 2013 quando l’allora Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, la promuove da vice capo di gabinetto a sua capo di gabinetto, al posto del dimissionario Giuseppe Procaccini, travolto dal caso Shalabayeva. Da questo momento per Lamorgese è stato un susseguirsi di ruoli sempre più importanti, fino ad arrivare ora alla poltrona di ministro dell’Interno. >> Tutte le notizie di politica italiana

Chi è Enzo Amendola, il nuovo Ministro per gli Affari europei del Governo Conte bis

Chi è Roberto Speranza, Ministro della Salute del Governo Conte bis