in

Lucio Battisti online: la sua musica per la prima volta su Spotify

Lucio Battisti grande cantautore italiano e forse una leggenda della musica del nostro paese. Dopo tanti anni la sua musica sbarca sul web, proprio così fino a questo momento non era possibile ascoltare in streaming nulla creato da Battisti. Ma in queste ore sta per cambiare tutto.

lucio battisti

Lucio Battisti in streaming

Forse leggendo queste poche righe ti sei chiesto “ma davvero non c’è mai stata la sua musica online?“. No, si poteva trovare qualcosa su Youtube ma si tratta di musica caricata illegalmente. Questa scelta è stata sempre voluta con forza da Grazia Letizia Veronese, la moglie di Lucio Battisti. La Veronese ha sempre tenuto la musica del marito lontana dal web e relegata al supporto fisico. “Fino a due anni fa comandava la moglie di Battisti. E fu lei, ritenendo di interpretare lo spirito e la volontà del cantante scomparso nel 1998 a 55 anni, a opporsi sempre a qualsiasi «mercificazione a scopo di lucro» dell’opera del marito e a qualsiasi sfruttamento ritenuto svilente”.

Questo blocco sulla musica di Battisti sembra essere finalmente finito. La decisione di mandare online la musica di Lucio Battisti è stata presa dal liquidatore della società Edizioni Musicali Acqua Azzurra, Gaetano Presti, proprietaria di tutto il suo catalogo di canzoni tra il 1969 e il 1980, nel tentativo di salvaguardare il patrimonio.

lucio battisti

leggi anche: Sandra Milo: età, peso, altezza, vita privata della «Regina dei sentimenti» di “Io e te”

Guerra tra soci

Ma com’è stato possibile arrivare alla liquidazione di una società che, solo di diritti d’autore, guadagna 800-900 mila euro all’anno? La risposta è semplice: guerra tra soci culminata con una causa civile intentata da Mogol per contestare la gestione “troppo conservativa” del catalogo: 2,6 milioni il risarcimento ottenuto. Infatti nonostante la moglie di Battisti e i figli siano i soci di maggioranza non potranno opporsi alla scelta di Gaetano Presti. Vedremo se i parenti di Battisti ricorreranno ad un avvocato, nel frattempo potremo goderci la sua musica in streaming.

Spotify, Apple Music o Deezer: quale che sia la piattaforma scelta per l’ascolto, sarà possibile godersi Anima Latina durante un viaggio in macchina oppure “facendo l’amore nelle vigne”, come vorrebbe il brano Due Mondi, contenuto nell’album. Vedremo comparire il nome “Lucio Battisti” nella casella di ricerca delle varie piattaforme. Lucio Battisti quello vero, non le sue imitazioni, i fake, i karaoke e ciò che ora ‘fa finta di essere lui’, online.

Sandra Milo: età, peso, altezza, vita privata della «Regina dei sentimenti» di “Io e te”

gravedona esplosione gpl

Gravedona, esplode serbatoio Gpl: un morto e un ferito