in

Luigi Di Maio: «Nessun complotto, il governo se lo sono buttati giù da soli!» 

In un’intervista a “Repubblica” il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio si è detto contrario ad ogni tipo di azione militare in Siria e per questo ha invitato l’Unione Europea ad intervenire sulla questione turca: «L’Ue non può accettare ricatti e spero che nessuno Stato membro si faccia latore di questo ricatto!», ha dichiarato il politico italiano, in riferimento alla minaccia di Erdogan di invadere l’Europa di profughi in caso la Ue provasse a contrastarlo. E il prossimo lunedì 14 ottobre 2019 il leader dei grillini sarà a Lussemburgo per chiedere che l’Europa agisca con una sola voce.

Luigi Di Maio: «Nessun complotto, il governo se lo sono buttati giù da soli!»

Luigi Di Maio non ha potuto poi non parlare della crisi in piena estate, del colpo di spugna di Matteo Salvini e del Conte Bis: «Ho fatto un’operazione verità. Il 2019 è stato l’anno più pazzo del mondo: due governi di diversa natura, una crisi in pieno agosto. Ci sono due persone a sapere come sono andate le cose e una sono io. Non c’e’ stato nessun complotto, il governo se lo sono buttati giù da soli!». Il Ministro degli Esteri ha voluto poi precisare la sua posizione sui decreti sicurezza: «Qui c’è da fare una sostanziale differenza tra me e Salvini. Lui faceva gli show in tv, io mi sto impegnando silenziosamente a fare le cose. E come vede non mi ha sentito dire durante la presentazione del piano rimpatri sicuri che ho risolto il problema. Ci saranno diversi step!». Il motto di Di Maio è, infatti, uno solo: “parlare meno e fare di più”. Un imperativo che lui ha detto di ripetere in primis a se stesso, oltre che ai suoi collaboratori.

Sulla legge elettorale: «Dobbiamo trovare un accordo in maggioranza!»

Sulla legge elettorale Luigi Di Maio ha detto: «Dobbiamo trovare un accordo in maggioranza. Il modello ideale non esiste ed è inutile che in questa fase ognuno avanzi il suo!». E sul vincolo di mandato: «Non voglio forzare la mano. Certo il tema di chi si fa eleggere con un partito e poi tradisce il voto degli elettori cambiando casacca come nulla fosse esiste. Propongo al Pd di sederci a un tavolo e discuterne!», ha concluso il leader del Movimento 5 stelle.

leggi anche l’articolo —> Luigi Di Maio: età, altezza, peso, fidanzata e carriera del leader M5S

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Peter Handke Nobel per la Letteratura 2019: pensare che era tra quelli che volevano abolirlo

Belen Rodriguez Instagram, la zip va giù fino al fondoschiena e… ‘Ops’: «Vuoi una mano?»