in ,

Luigi Genovese Messina boom di voti: chi è il giovanissimo deputato figlio d’arte? (FOTO)

Le Elezioni Regionali in Sicilia 2017 hanno visto trionfare la coalizione di Centrodestra. Nello Musumeci, con la lista Diventerà Bellissima, e grazie al sostegno del trio Berlusconi – Salvini – Meloni, ha portato a casa la poltrona di Governatore della Sicilia. La vittoria del politico catanese è arrivata anche grazie al sostegno, per esempio, nella città di Messina da parte della famiglia Genovese. Una “casata” che ha fatto la storia politica della città peloritana. E oggi, a distanza di decenni, ritorna in auge il nome di Luigi Genovese. Non più lo storico deputato degli anni ’70 che rimpolpava le liste della Democrazia Cristiana, bensì il nipote, Luigi, figlio di Francantonio. A differenza del padre, il giovanissimo Genovese si è presentato con Forza Italia. Ma perché fa così scalpore la vittoria di Luigi Genovese? 

>>> TUTTE LE NEWS CON URBANPOST <<<

Chi è Luigi Genovese: 20.000 voti, è boom a Messina

Messina ha scelto il suo deputato da far sedere all’Ars (Assemblea Regionale Siciliana): il giovanissimo Luigi Genovese, 21 anni, studente di Giurisprudenza alla Luiss di Roma, è stato eletto all’unanimità grazie ai 20.000 voti ottenuti a Messina. Ma perché fa scalpore? Secondo i malpensanti – come si legge da ore sui social network e nelle arene pubbliche della politica locale e nazionale – la vittoria di Luigi Genovese è solo merito del padre, Francantonio. Storica figura politica della città di Messina, l’ex PD è un personaggio influente nella città peloritana e la sua personalità può aver favorito l’elezione di Luigi Genovese.

>>> CHI È NELLO MUSUMECI, IL GOVERNATORE DELLA SICILIA <<< 

Luigi Genovese figlio di Francantonio: “Seguirò i consigli di mio padre”

Il padre di Luigi Genovese, Francantonio, è uno dei celebri impresentabili contro cui si sono scagliati Grillo e il Movimento 5 Stelle. Il motivo? Genovese senior è stato condannato a 11 anni di carcere in primo grado nel processo messinese «Corsi d’oro» sullo scandalo della formazione professionale regionale. Il figlio, adesso deputato regionale, non ha mai preso le distanze dalla sua famiglia: “I primi passi li ho fatti in direzione del Pd, poi mi sono ravveduto. Dentro di me mi sento moderato, penso che Silvio Berlusconi sia per tanti il sole che sorge, l’uomo prudente ed equilibrato, giusto, riformista. – ha dichiarato in passato a Il Fatto Quotidiano – E sì, sono un figlio di papà.”

Seguici sul nostro canale Telegram

rodi scossa magnitudo 5.1

Terremoto oggi in Grecia: scossa magnitudo 5.1 a est isola Rodi

Elezioni Regionali Sicilia 2017 deputati eletti: la lista dei 70 (FOTO)