in ,

Luna blu, il 31 luglio lo spettacolare avvenimento

L’appuntamento è per la notte del 31 luglio quando, nei nostri cieli, si verificherà il fenomeno detto della Luna blu: per la seconda volta in questo mese, il nostro satellite si mostrerà fiero in tutta la sua bellezza.

Differentemente da quanto suggerisce il nome, per Luna blu si intende semplicemente il secondo plenilunio dello stesso mese. Dopo quello del 2 luglio, quindi, anche questa notte si potrà osservare una meravigliosa luna piena svettare sopra le nostre teste. Il fenomeno, non particolarmente frequente, si ripeterà a gennaio 2018 mentre dovremo attendere sino al 2034 per il ripetersi durante il mese di luglio.

Il significato di Luna blu ha origini contrastanti e sembra essere cambiato nel corso del tempo. Alla fine del Seicento andava ad indicare un giorno con caratteristiche particolarmente assurde/improbabili mentre, il significato che gli attribuiamo attualmente, sembra risalire alla metà del Novecento. Nel 1937, infatti, viene pubblicato il Maine Farmer’s Almanac, una sorta di calendario basato sulle fasi lunari che avrebbe dovuto semplificare la vita degli agricoltori: tra termini di derivazione religiosa e di tradizione nord-americana, la blue moon era semplicemente il nome di un plenilunio. Nel 1946, infine, l’astronomo James Hugh Pruett propose – forse interpretando erroneamente proprio l’almanacco – la definizione che ancora oggi siamo soliti attribuire al termine Luna Blu.

Notte San Lorenzo 2015

Notte di San Lorenzo 2015: gli eventi da non perdere, dai tuffi sotto le stelle alle cene a lume di candela

Juventus Marsiglia Diretta Tv

Juventus – Marsiglia orario amichevole, diretta tv, streaming e probabili formazioni