in ,

M5S, firme a Palermo: si autosospende il deputato Riccardo Nuti

«Mi autosospendo dal gruppo parlamentare 5 stelle fino al termine della mia sospensione dal Movimento. Basta alle tante mistificazioni volte a farmi fuori e a colpire il Movimento». Così si è espresso sul proprio profilo Facebook il deputato M5S Riccardo Nuti, coinvolto nella vicenda delle firme a Palermo.

Il deputato pentastellato, già portavoce alla Camera e membro della I Commissione affari istituzionali, si è autosospeso dal gruppo. «Ora non c’è più nulla da strumentalizzare», scrive Nuti sul suo profilo Facebook, non nascondendo la polemica verso il suo Movimento. «Con la mia scelta, i portavoce del gruppo M5S non avranno l’imbarazzo di doversi esprimere nei miei confronti in inutili riunioni, distanti dall’obiettivo: la rivoluzione culturale del Paese. Ho compreso il giochino politico di partiti e avversari, per cui non voglio alimentarlo in alcun modo», aggiunge.

Ieri il leader Beppe Grillo aveva invitato i parlamentari M5S a indire una votazione interna per sospendere gli indagati dalla Procura. A questo proposito Nuti afferma sul suo profilo Facebook: «Confermo la mia fiducia nella Giustizia e mantengo il rispetto che ai magistrati ho sempre portato fin dall’inizio. Proverò la mia innocenza e la costante fedeltà ai princìpi del Movimento».

Amici 16 Lo Strego

Amici 16 Lo Strego, intervista esclusiva: “Ero quello più vicino al tipo di proposta musicale di Morgan”

Diretta Napoli-Sassuolo dove vedere in tv e streaming

Napoli 3-0 Udinese risultato finale: highlights e video gol