in

MacBook Pro 13” Retina con e senza TouchBar, recensione Consumer Reports: problemi di autonomia, ecco i dati pubblicati

MacBook Pro, prime recensioni negative:

A Natale si diventa tutti più buoni? Non sembra così per le ultime recensioni inerenti MacBook Pro 2016 con TouchBar. Oltreoceano, l’organizzazione no profit Consumer Reports avrebbe bocciato le prestazioni del notebook partorito in casa Apple. Quali sono le considerazioni pubblicate dal sito specializzato?
Sembra che Cupertino abbia pubblicato dei dati diversi da quelli messi a disposizione da Consumer Reports agli utenti. Non è finita qui, le critiche sembrano infatti arrivare all’unisono da diversi blog e magazine specializzati nei prodotti della Mela Morsicata. Ma di cosa si parla?

>>> SEGUICI SU FACEBOOK: URBANPOST TECH, LA PAGINA SULLE NOVITA’ TECNOLOGICHE E STILI DI VITA SOCIAL! <<<
Il nuovo MacBook Pro 2016 non durerebbe dieci ore consecutive. Consumer Reports ha infatti pubblicato uno schema che indica con precisione la durata di ciascun prodotto commercializzato da Apple, con o senza TouchBar. Vediamo insieme i risultati della prova:
– MacBook Pro 13” con Touch Bar in due misurazioni, i test riportano 16 ore e 3,75 ore;
– MacBook Pro 13” senza Touch Bar in due misurazioni, i test riportano 19,5 ore e 4,5 ore;
– MacBook Pro 15” con Touch Bar in due misurazioni, i test riportano 18,5 ore e 8 ore.
La batteria del notebook non sembra dunque performante come comunicato dalla casa madre.

>>> AUGURI DI NATALE PERSONALIZZATI? ECCO COME FARE <<<

Ulteriori conferme vengono riportate anche da Melablog: “Diversi utenti segnalano che, pur con un uso leggero, spesso non si supera le 6 ore continuative di lavoro su singola ricarica, e in qualche caso addirittura lo standby subentra dopo appena 3 ore. Una tendenza che abbiamo sperimentato anche in Redazione e che lascia esterrefatti”.

>>> LE TRUFFE DI WHATSAPP, L’AVVISO DELLA POLIZIA PER NATALE 2016 <<<

La nota riportata da Apple su MacBook Pro 2016

Le promesse fatte da Apple non corrispondono alla realtà? Andando sul sito ufficiale abbiamo cercato di fare chiarezza tra le note pubblicate a fine pagina. Nel caso della batteria con carica “fino a 10 ore di autonomia“, il punto numero 4 chiarisce le idee agli utenti:

Test condotti da Apple nell’ottobre 2016 utilizzando: MacBook Pro 15″ di pre-produzione con processore Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz, unità SSD da 256GB e 16GB di RAM; MacBook Pro 13″ di pre-produzione con processore Intel Core i5 dual-core a 2,9GHz, unità SSD da 512GB e 8GB di RAM (test di navigazione web in wireless e test di riproduzione di film iTunes); MacBook Pro 13″ di pre-produzione con processore Intel Core i5 dual-core a 2,9GHz, unità SSD da 256GB e 8GB di RAM (test dell’autonomia in standby); MacBook Pro 13″ di pre-produzione con processore Intel Core i5 dual-core a 2,0GHz, unità SSD da 256GB e 8GB di RAM. Il test di navigazione web in wireless misura la durata della batteria durante la navigazione Wi‑Fi su 25 noti siti web con luminosità dello schermo impostata al 75% o a 12 tacche dallo zero. Il test di riproduzione di film iTunes misura la durata della batteria durante la visione di contenuti HD a 1080p con luminosità dello schermo impostata al 75% o a 12 tacche dallo zero. Il test dell’autonomia in standby misura la durata della batteria lasciando che il computer entri in modalità standby mentre è collegato a una rete wireless e a un account iCloud, con le app Safari e Mail aperte e utilizzando tutte le impostazioni di sistema predefinite. La durata della batteria varia a seconda dell’uso e della configurazione. Vai su www.apple.com/it/batteries per saperne di più“.

Pronostici Serie A

Pronostici Serie B calcio oggi, consigli scommesse 20a giornata

giulia de lellis dubbi su sponsor

Giulia De Lellis Instagram: l’annuncio sulla gravidanza che ha rassicurato i fan