in

Machu Picchu: fra Perù e Amazzonia, il mistero del tempio abbandonato

Il sito archeologico Inca del Machu Picchu si trova in Perù, nella Valle dell’Urubamba, ed è uno dei più misteriosi al mondo. Nel 2007 è stato eletto una delle sette meraviglie del mondo moderno e patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO.

Il sito del Machu Picchu è il terzo per estensione dopo quello di Pompei e Ostia Antica ed è situato, nello specifico, nella gola fra le Ande e la Foresta Amazzonica. Gli storici hanno ipotizzano che la sua costruzione risalga al 1440 a opera dell’imperatore Inca Pachacutec e fu abitata dalla popolazione fino all’arrivo degli spagnoli nel 1532. Una volta abbandonata, per circa 400 anni nessuno seppe della sua esistenza, anche per via della sua ubicazione non facilmente raggiungibile. A oggi, l’ipotesi più accreditata è quella che teorizza il Machu Picchu non come una vera e propria città, ma come semplice residenza estiva dell’imperatore.

L’enigma più interessante è rappresentato dal Tempio del Sole, la costruzione principale si chiama El Torreon, un torrione costituto da blocchi finemente levigati e situato sulla grande roccia e sotto di essa si trova una grotta ripiena di pietre fini. Le prime ipotesi sul suo utilizzo parlano di cerimonie rivolte al solstizio di giugno, da lì il nome di Tempio del Sole. Altre considerazioni più recenti indicano che il tempio del Machu Picchu fosse stato costruito come mausoleo per la mummia dell’imperatore Pachacutec. Vi sono ancora oggi i resti di un enorme incendio del quale non si conosce l’origine e, fino a questo momento, non ci sono prove certe sul suo utilizzo o sulla sua funzione.

Photo Credit: Anton_Ivanov/Shutterstock.com

Bayern Monaco-Atletico Madrid probabili formazioni

Bayern Monaco – Atletico Madrid probabili formazioni Champions League

Concerti gratis maggio 2016, fan in delirio per Luca Carboni e Subsonica