in ,

Maddie McCann, parole detective riaccendono speranze: “Potrebbe essere ancora viva”

In attesa che giungano novità sulle indagini intraprese in Paraguay dopo la segnalazione del ricercatore Miraz Ullah Ali, che sostiene di aver visto una bambina pressoché identica a Maddie McCann, scomparsa in Portogallo ormai 9 anni fa mentre si trovava in vacanza con la famiglia, giungono novità sul caso.

È il detective britannico Mick Duthie a parlare al quotidiano inglese Evening Standard, e a riaccendere nuove speranze di poter ritrovare in vita la bambina inglese, che oggi avrebbe 12 anni: “Non abbiamo in carico il caso. C’è sempre una possibilità che troveremo Madeleine e speriamo che la troveremo viva. Questo è quello che desidera la famiglia e le persone, ed è per questo che il Ministero degli Interni continua a finanziare il progetto”.

>>> LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SUL CASO MADDIE MCCANN

Sovrintendente capo di Scotland Yard, Mick Duthie ha spiegato che ad aprile il Ministero degli Interni inglese ha concesso all’Operazione Grange, che dal 2011 si occupa del caso contestualmente alla polizia portoghese, un budget di altre 95mila sterline destinati a sostenere le indagini per altri 6 mesi, dopo che gli agenti che lavoravano al caso erano passati da 29 a 4 unità.

Probabili formazioni 11a Giornata Serie A

Serie A 34a giornata ultime notizie: programma partite, orario anticipi e posticipi

Marchisio infortunio

Claudio Marchiso news: operazione conclusa, ecco i tempi di recupero