in ,

Madre Teresa Santa: Papa Francesco “Sempre vicina ai poveri di Calcutta”

Nella giornata di oggi Madre Teresa di Calcutta è stata proclamata Santa davanti ad una folla di fedeli in Vaticano. Le parole di Papa Francesco hanno risuonato durante l’omelia, ricordando i grandi meriti di una donna devota al prossimo, “Madre Teresa di Calcutta ha fatto sentire la sua voce ai potenti della terra, mettendoli davanti alle loro colpe, ai crimini della povertà creata da loro stessi. In tutta la sua esistenza – così Papa Francesco su Madre Teresa – è stata generosa dispensatrice della misericordia divina, rendendosi a tutti disponibile attraverso l’accoglienza e la difesa della vita umana, quella non nata e quella abbandonata e scartata. Si è impegnata in difesa della vita proclamando incessantemente che “chi non è ancora nato è il più debole, il più piccolo, il più misero”. Si è chinata sulle persone sfinite, lasciate morire ai margini delle strade, riconoscendo la dignità che Dio aveva loro dato. Non esiste alternativa alla carità: quanti si pongono al servizio dei fratelli, benché non lo sappiano, sono coloro che amano Dio“.

Bergoglio ha poi ricordato ai numerosi presenti la forza del volontariato, del devolversi all’altro. “Oggi consegno questa emblematica figura di donna e di consacrata a tutto il mondo del volontariato: lei sia il vostro modello di santità. come ha fatto, lei, i volontari che servono gli ultimi e i bisognosi per amore di Gesù non si aspettano alcun ringraziamento e nessuna gratifica, ma rinunciano a tutto questo perché hanno scoperto il vero amore – continua Papa FrancescoCome il Signore mi è venuto incontro e si è chinato su di me nel momento del bisogno, così anch’io vado incontro a Lui e mi chino su quanti hanno perso la fede o vivono come se Dio non esistesse, sui giovani senza valori e ideali, sulle famiglie in crisi, sugli ammalati e i carcerati, sui profughi e immigrati, sui deboli e indifesi nel corpo e nello spirito, sui minori abbandonati a sé stessi, così come sugli anziani lasciati soli. Dovunque ci sia una mano tesa che chiede aiuto per rimettersi in piedi, lì deve esserci la nostra presenza e la presenza della Chiesa, con amore gratuito, libero da ogni ideologia e da ogni vincolo e riversato verso tutti senza distinzione di lingua, cultura, razza o religione, che porta la speranza all’umanità sfiduciata“.

In prima fila durante la celebrazione c’erano i poveri, la decisione è arrivata direttamente da Papa Francesco. Erano 1500 le persone bisognose, assistite dalle Missionarie della Carità, a cui sono stati riservati i posti davanti all’altare. Erano oltre 100000 i fedeli che si sono ritrovati in piazza per rendere omaggio a Madre Teresa di Calcutta. I biglietti sono stati distribuiti gratuitamente nei giorni scorsi dalla Prefettura della casa Pontificia.

Macerata, bambino di 16 mesi affoga in un recipiente d’acqua

replica il segreto

Il Segreto anticipazioni 4 – 10 settembre: Bosco scopre la verità, Amalia lo accoltella