in ,

Mafia, danneggiata la stele di Rosario Livatino: “Offesi e addolorati”

Una giornata particolare. Il 19 luglio ricorre l’anniversario della morte di Paolo Borsellino, assassinato brutalmente da Cosa Nostra con la famigerata strage di via d’Amelio. In data odierna, però, gli inquirenti hanno inflitto un colpo da novanta sgominando un’organizzazione di insospettabili a Brancaccio, quartiere di Palermo. E inoltre anche Totò Riina deve far i conti con i sigilli: per il boss di Cosa Nostra è arrivato un nuovo sequestro di 1,5 milioni di euro. Gli atteggiamenti mafiosi, però, non si placano: a essere danneggiata questa è volta è la stele di Rosario Livatino.

>>> Mafia, colpo al clan di Brancaccio e sequestri per Totò Riina 

Sarà ricostruita dall’associazione “Strada degli Scrittori” la stele dedicata al giudice Rosario Livatino che ieri è stata danneggiata. Lo ha reso noto il presidente dell’associazione, il giornalista Felice Cavallaro: “Ho già comunicato al prefetto di Agrigento Nicola Diomede la nostra volontà, lieto della decisione. La Strada degli Scrittori che attraversa i luoghi natii di Pirandello, Sciascia, Camilleri e tanti altri autori è anche la Strada della Legalità perché ricorda, lungo l’itinerario, i sacrifici di Rosario Livatino, del giudice Antonino Saetta e del maresciallo Giuliano Guazzelli uccisi da mano mafiosa.Fatti odiosi come quello di ieri, che si aggiungono ad analoghi gesti compiuti a Palermo in coincidenza con le ricorrenze in memoria dei giudici Falcone e Borsellino e degli agenti di scorta, sono colpi di coda di iene isolate e ferite.”

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

La stele è posta nelle vicinanze del luogo in cui il giudice Rosario Livatino fu barbaramente assassinato, lungo la ex SS 640. Questa ha subito gravi danni al punto da rendere illeggibile il nome del magistrato. La ricostruzione dell’area monumentale avverrà nei tempi strettamente necessari a progettazione e realizzazione di una stele analoga alla precedente con la collaborazione di un ingegnere di Canicattì, Franco Russo, figlio di un docente di Rosario Livatino.

Seguici sul nostro canale Telegram

CARABINIERI SPARATORIA NEL REGGINO

Foggia, accoltellati per aver urinato sul muro di casa: muore giovane 23enne

Despacito, Luis Fonsi batte Justin Bieber: è la canzone più ascoltata in streaming