in ,

Mafia e Stato: Totò Riina, Giulio Andreotti e quel bacio che potrebbe non esserci mai stato

La mafia, il boss Totò Riina, l’allora sette volte Presidente del Consiglio Giulio Andreotti…e il famoso bacio. Fino ad oggi pareva che non mancasse nessuno degli elementi per ricostruire quella storia “passionale” dai risvolti tragici per l’Italia, talmente celebre da diventare una delle icone della trattativa tra Stato e Mafia.

Bacio Andreotti e Riina

Invece pare che quel bacio, narrato ai tempi da Baldassarre Di Maggio, i due non se lo siano mai scambiato. È La Repubblica del 27 agosto 2014 a riportare le parole del Capo di Cosa Nostra, che sta scontando la pena al carcere milanese Opera: secondo Riina i due si sarebbero incontrati alla presenza della scorta ma senza scambiarsi il gesto d’affetto che è diventato così suggestivo da calamitare tutta l’attenzione del processo che li vedeva coinvolti.

Giulio Andreotti, accusato di associazione mafiosa, venne poi assolto per i reati commessi prima del 1980, che caddero in prescrizione, e assolto per quelli successivi.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

30 mila i like della pagina Facebook

Raffaella Fico ha una sosia: spopola la pagina Facebook con più di 30.000 like

Anticipazioni Beautiful mercoledì 27 agosto: Ridge saprà della relazione tra Brooke e Bill?