in

“Magari muori”, il tormentone dell’estate 2019 porta la firma di un’agenzia di pompe funebri

Si prospetta davvero come un’estate indimenticabile quella del 2019 e non soltanto per le temperature ballerine. Il tormentone musicale a quanto pare sarà uno solo e si intitola Magari muori, un brano interpretato da Romina Falconi, che ricorderete per la partecipazione al Festival di Sanremo del 2007 nella categoria «Giovani».

“Magari muori”, il brano cantato da Romina Falconi che ha fatto impazzire il web

Una hit, a metà strada tra il macabro e il faceto, realizzata da Taffo Funeral Service, agenzia di pompe funebri romana che non è nuova a queste trovate. Le sue pubblicità, come pure i meme sui social, hanno fatto e continuano ancora oggi ad essere caratterizzati dall’humour noir e da un’ironia che per taluni è fin troppo azzardata. «Brinda stasera e ridi di gusto che forse domani sei sotto un cipresso Canta e balla che la vita passa e chissà che il prete ti nomini a messa», dice il brano musicale intitolato Magari muori. Altri versi sono poi: «Dai, goditi la vita che poi magari muori e vivi al massimo da qui fino ai crisantemi non rimandare più che poi magari muori baciami e stammi addosso che domani sei in un fosso». E ancora: «Ma quale dieta mangia! Brutto, che forse domani ti ritrovi freddo!». Una ballata irriverente, che ha puntato ovviamente anche sull’immagine: su Spotify dove la hit è disponibile si vede la cantante fasciata da un costume bianco distesa su un materassino rosa a forma di bara, circondato da squali. Presagio di morte? Beh, una pubblicità davvero studiata. E se l’obiettivo era quello di suscitare scalpore, pare che sia stato centrato in pieno.

“Magari muori”, la hit dell’estate 2019 firmata da un’agenzia di pompe funebri

L’agenzia Taffo Funeral Service ha voluto precisare: «Scherzare sulla morte è il modo per non averne paura “Magari muori” può sembrare un’anatema invece è un ottimo consiglio e un inno alla vita!». Una linea che l’impresa romana ha deciso di adottare da sempre. Il popolo del web ha reagito bene, il video impazza. Qualcuno addirittura ha scritto: «Avete inventato un nuovo genere musicale, il reggaetomb». Sarà davvero così?

leggi anche l’articolo —> Tafofobia, la paura di essere sepolti vivi: le bare di sicurezza più bizzarre della storia

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Kate e William in crisi, l’amante di lui fa il primo (importante) passo

Ballottaggi, crocifisso coperto con nastro adesivo nel seggio elettorale: è polemica