in ,

Mahmood, Dimentica testo: dalla fermata in metro a Sanremo 2016 [VIDEO]

Grazie all’esibizione ad “Area Sanremo”, Alessandro Mahmood prenderà parte alla kermesse della canzone italiana per la categoria “Nuove Proposte” ed avrà l’onore di salire sul palco dell’Ariston. Il cantante milanese, nato da padre marocchino e madre sarda, si presenterà al grande pubblico italiano con il pezzo “Dimentica” dal sound particolarmente elettronico.

“Sono solo / in questa stanza blu / penso a quanto ho combattuto fino ad ora / a cosa fosse giusto per me /” Inizia così Dimentica, una traccia arrangiata più volte per poterla avvicinare al gusto del pubblico sanremese e scritta in una fermata della “metro” milanese digitando i tasti del proprio cellulare. “Sono solo / in questa stanza blu / ogni ora sembra l’ora di ieri / ogni buongiorno bagnato di monotonia. /” Mahmood si è fatto da solo, ha dovuto affrontare un percorso individuale per poter salire sul palco dell’Ariston, la partecipazione ad “Area Sanremo” è diversa rispetto alla tipica selezione per il festival della canzone italiana. Ed è proprio questo senso di solitudine ad emergere dal testo “Dimentica” con un ritornello elettronico e un pizzico di rock&blues: “Ora ora ora ora / solo non sei / ore ore ore ore / son le sei / Ora ora ora ora ora sei / ora sei ora sei ora sei / solo.”

Alessandro vuole dimenticare: mettere da parte i falsi amici, rimuovere ricordi spiacevoli come, ad esempio, la partecipazione ad “X-Factor 6” che gli ha comportato una crisi interiore successivamente all’avventura del 2012. Ed è per questo che Mahmood vuole dimenticare: “Dimentica / dimentica / dimentica / i morsi sul cuscino. / Dimentica /dimentica /dimentica / i baci di Giuda del mattino.” Una vita dedicata alla musica fin da bambino, adesso la grande speranza di poter emergere con il “Festival di Sanremo” grazie a un brano autobiografico in cui mette a nudo le difficoltà di un ragazzo alle prese con il continuo mutare della vita: “Quei cento pugni sul muro / questo mio cuore a digiuno / polvere, polvere / ora è polvere / quel muro. Ora ora ora ora / solo non sei / ore ore ore ore / son le sei/ Ora ora ora ora ora sei / ora sei ora sei ora sei / solo.”

Milly Carlucci e Maria De Filippi, è guerra in procura: ecco il motivo

Gwyneth Paltrow stalking

Gwyneth Paltrow gossip: l’attrice in lacrime al processo contro il suo stalker