in

Mahmood si spoglia e mostra il suo lato sexy in micro slip, Vladimir Luxuria pazza di lui (FOTO)

Mahmood, da giorni non si fa che parlare del vincitore di Sanremo 2019 che con la sua ‘Soldi’ ha letteralmente sbancato in Radio e diviso l’opinione pubblica. C’è chi, com’è noto, non si è limitato a criticare la sua canzone ma è andato oltre attaccando il 26enne italiano (sì, Alessandro Mahmood è italiano al 100%, come lui stesso ha sottolineato dopo le accuse) in quanto ‘reo’ di non essere italiano ‘puro’ in quanto – sebbene nato a Milano da madre italiana, sarda – figlio di padre egiziano. Lui, estremamente umile e con i piedi ben saldi a terra, incredulo nel momento in cui è stato proclamato vincitore della 69ma edizione del Festival di Sanremo, si è fatto scivolare addosso gli attacchi gratuiti dimostrando di avere le idee ben chiare e di voler tirare dritto per la sua strada di artista senza perdersi in inutili chiacchiere. In queste ore stiamo conoscendo anche il lato più privato dell’artista, che appare alquanto schivo. Il settimanale “Chi” ha infatti pubblicato uno scatto del cantante in versione sexy, con indosso un micro slip, che ha suscitato i complimenti di Vladimir Luxuria: “E’ un figo da paura”.

Lui, per niente atteggiato, nell’intervista si è limitato a confermare di essere fidanzato senza però fornire ulteriori dettagli. Di sé ha poi detto di avere quattro tatuaggi ben nascosti, che vuole tenere “privati”, come le dediche d’amore che fa. “E’ il nuovo sex symbol”, scrive di lui il settimanale diretto da Alfonso Signorini . Estremamente schivo, in merito al difficile legame con il padre assente (destinatario del messaggio di ‘Soldi’) si è limitato a dire che i rapporti con lui sono “fermi da tempo immemorabile […] Non si è fatto vivo ancora. Ma se dovesse succedere, non fa nulla. E poi oggi con lui parlerei di musica. Stop”.Mahmood, nuovo sex symbol?

Lo stilista Fausto Puglisi a “Chi” ha spiegato come vede il giovane cantante: “Mahmood comunica forza e orgoglio: è bello, bravo e impersona la mia idea di fascino, quel mix tra periferia e regalità, fra alto e basso…”. “Di lui mi piace il fatto che sembra dolce e timido e introverto e poi sul palco si trasforma, diventa duro e sicuro di sé… Mi ha colpito la sua bontà, intesa non come sentimento, ma come bellezza. Lui è la quintessenza del fascino mediterraneo, ha la fierezza del faraone e della della terra sarda” ha detto Vladimir Luxuria. E circa la foto in costume: “E’ un figo da paura”

Written by Vittoria Verdi

Giornalista pubblicista, reporter e copywriter. Appassionata di cinema, simpatizza decisamente per i cani ma sta imparando a relazionarsi ai gatti con risultati soddisfacenti, scrive per svariate testate giornalistiche on line e cartacee. Astemia, vintage prima della moda del vintage e amante dello smalto rosso in ogni sua declinazione.

Che fine fanno i post vecchi di un blog?

‘Turbodroghe’: cosa si nasconde dietro Rolls Royce e Tesla