in

Malasanità: in ospedale per un mal di stomaco, gli amputano mani e piedi per colpa di un’infezione

Negli ultimi anni gli episodi di malasanità hanno scosso l’opinione pubblica e fomentato polemiche sulla reale professionalità di alcuni medici. Non tutti, ovviamente, sono così, ma la storia che arriva dagli Stati Uniti, Michigan, è davvero terribile. Protagonista un uomo americano di 44 anni, Kevin Breen, che si è recato in ospedale a causa di un banale mal di stomaco.

Sembrava una visita di routine, un semplice mal di stomaco che però non è stato diagnosticato e analizzato in tempo. L’uomo credeva potesse essere l’appendicite, da lì l’arrivo in ospedale e l’analisi dei medici che liquidano tutto affermando che il ricovero non sia necessario e nemmeno terapie farmacologiche specifiche. Gli vengono prescritti alcuni farmaci da assumere a casa, ma dopo pochi giorni il dolore non passa, anzi, aumenta. Non riuscendo più a sopportare il presunto mal di stomaco, Kevin si reca nuovamente in ospedale: questa volta la diagnosi è seria.

Si trattava di un batterio, Kevin Breen era stato infettato alla gola dallo streptococco, che in breve tempo aveva raggiunto il resto del corpo. Il dolore allo stomaco era causato dal pus provocato dal batterio, che a sua volta aveva provocato il blocco della circolazione sanguigna e la necrosi alle zone periferiche del corpo, mani e piedi. I medici hanno così deciso di amputare tutto per scongiurare la morte e ora Kevin Breen si ritrova senza i suoi arti a causa di un grave episodio di malasanità americana.

[dicitura-articoli-medicina]

Seguici sul nostro canale Telegram

uomini e donne Trono over Anticipazioni Giorgio Manetti

Uomini e Donne gossip: Giorgio Manetti e quel provino per il Trono Classico

Fedez e Chiara Ferragni

Fedez Instagram, Chiara Ferragni e il suo ‘raviolo’: una minestra riscaldata?