in ,

Malasanità Asl Lucca: gli asportano il rene, ma era quello sbagliato

Un caso incredibile di malasanità è avvenuto a Lucca, all’ospedale San Luca. Il paziente, 60 anni, si è sottoposto ad una operazione il 14 Aprile per esportare un rene. Il motivo: all’uomo era stato diagnosticato un tumore all’organo. Solo dopo due settimane la Asl si rende conto dell’errore commesso, il rene asportato era quello sano. Uno sbaglio commesso in ambito diagnostico, quindi nella fase precedente all’intervento stesso.

Prendo atto con enorme dispiacere di quanto è accaduto all’ospedale di Lucca, e sono vicina al paziente e alla sua famiglia. Offriremo al paziente tutti i percorsi possibili per rimediare all’errore compiuto dai medici e prenderemo provvedimenti immediati“, così l’Assessore alla Sanità regionale Stefania Saccardi. Secondo quanto riportano gli organi di stampa lo sbaglio sarebbe da imputare ad una errata lettura della TAC da parte del radiologo.

Solo nella giornata di ieri, 28 Aprile, è stato possibile individuare con certezza l’errore. “Ieri, un’anomalia è stata segnalata dall’Anatomia patologica ai chirurghi e alla direzione di presidio che ha provveduto subito ad attivare l’unità di crisi – si esprime così la nota della Asl diffusa alla stampa – Si è quindi appurato l’evento avverso e sono state avviate le verifiche del caso, compiute da un’apposita commissione che oggi ha comunicato direttamente l’evento al paziente, garantendogli anche il percorso di cura migliore e più rapido, come prevedono le procedure di gestione del rischio clinico“. L’uomo dovrà quindi tornare sotto i ferri per riparare allo sbaglio commesso dalla struttura in precedenza.

italian internet day eventi

Italian Internet Day, 30 anni fa il primo “ping”: gli eventi nelle città italiane

oroscopo maggio capricorno

Oroscopo Paolo Fox Maggio 2016, Capricorno: le previsioni del segno