in

Malattia lavoro 2017: Inps allunga le visite fiscali, la proposta di Boeri

Malattia lavoro 2017: Inps allunga le visite fiscali, la proposta di Boeri

Nuova proposta avanzata dal presidente dell’Inps Tito Boeri: aumentare le ore di reperibilità per le visite fiscali anche per i dipendenti privati. Secondo il presidente Inps, infatti: “Non ha senso che ci siano differenze tra i lavoratori pubblici e quelli privati“. Per ora, i dipendenti privati devono essere reperibili solo per quattro ore, ovvero dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 19:00, mentre i dipendenti statali si vedono aumentare questo range di tempo a sette ore: dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00.

->VISITE FISCALI: ECCO COSA CAMBIA NEL 2017

Malattia lavoro 2017: proposta modifica anche alla Legge 104

Tito Boeri ha sottolineano come la natura di tale modifica non debba tralasciare anche alcuni aspetti della Legge 104, ovvero l’assistenza ai familiari con disabilità. Come spiega il presidente Inps: “Ci sono differenze forti tra pubblico e privato e tra comparti del pubblico che fanno pensare che ci possano essere potenziali forme di abuso, dunque occorrono controlli più serrati“. Per il settore privato, Inps e datore di lavoro possono richiedere il controllo medico fiscale verso il dipendente, mentre per quanto riguarda il settore pubblico, solo l’amministratore può richiederla. Il dipendente deve obbligatoriamente essere reperibile a decorrere dal primo giorno di malattia e per tutto il periodo stabilito dal medico, anche nei giorni festivi.

->LICENZIAMENTO PER MALATTIA: ECCO QUANDO SI APPLICA

Malattia lavoro 2017: i sindacati insorgono contro la proposta di Boeri

Tra le fila dei sindacati, in particolare la Cgil, la proposta del presidente Inps Tito Boeri ha provocato non poca indignazione, ed è stata proprio la segretaria Susanna Camusso a rispondere: “Ci è noto l’intento provocatorio del presidente Boeri, ma la discussione va fatta in modo diverso. Al netto degli abusi, la legge 104 è più usata nel pubblico perché nel privato ci sono maggiori sanzioni nei comportamenti delle donne che prendono il permesso. Mi porrei una domanda sul differenziale di genere“. Per il segretario Cisl, Maurizio Bernava, creerebbe solo confusione, mentre per Franco Martini, segretario confederale di Corso Italia sono argomenti che spettano al legislatore e alle parti sociali.

Il Segreto anticipazioni spagnole: un altro addio, la volta della famiglia Castaneda

Uomini e Donne news: Maria De Filippi e Maurizio Costanzo

Sanremo 2017 Maria De Filippi, Maurizio Costanzo cuore d’oro: “Quanto mi manca, ma…”