in ,

Malaysia airlines: il volo mh370 è stato abbattuto dai russi, ecco le prove

Stando a quanto è emerso dall’inchiesta sull’abbattimento del volo MH17 della Malaysia airlines, sarebbe stato un missile terra-aria Buk portato nell’Ucraina orientale dalla Russia e lanciato da una zona controllata dai ribelli filo-russi il responsabile dell’abbattimento l’aereo. Due anni di prove e rilevamenti per arrivare alla clamorosa rivelazione. Il Boeing 777 della Malaysia Airlines è stato colpito dai separatisti. La morte di 298 persone è stata causata da un atto volontario dei ribelli. Il Cremlino risponde, dichiarando di avere prove dell’innocenza dei separatisti.

I missili Buk non hanno mai lasciato il territorio della Russia, ci sarà una contro inchiesta“, così il Ministro della difesa di Mosca. Responsabile dell’inchiesta è stato il Jit, il Joint Investigation team, composto da ricercatori forensi dei cinque paesi più coinvolti Olanda, Malaysia, Australia, Ucraina e Belgio. Stando a quanto è emerso dalle indagini, si esclude categoricamente la presenza di altri aerei vicini al Boeing della Malaysia airlines.

Un lavoro di indagine immenso: dalle autopsie, passando per la mappa della rete cellulare fino a test segreti in Finlandia per capire il tipo di missile utilizzato. Il lungo lavoro ha però ripagato gli investigatori: adesso possono affermare con certezza che il 17 luglio 2014 il Boeing 777 sulla rotta Amsterdam-Kuala Lumpur fu colpito da un missile Buk, di fabbricazione russa. Il lancio dell’ordigno è avvenuto da un veicolo militare speciale appostato in un campo nei pressi del villaggio di Pervomiskly, a sud di Snizhne.

Coldplay tour Italia 2017

Coldplay tour 2017 Italia, le ultimissime sulle date: ecco quello che devi sapere

Mafalda, il 29 settembre 1964 la prima uscita: il fumetto 52 anni dopo