in

Mali, attaccato un villaggio nella notte: 100 morti

Un villaggio in Mali è stato attaccato e hanno perso la vita 100 persone. L’attacco è avvenuto a Sobane-Kou, villaggio abitato dal gruppo etnico dei Dogon nel centro del Mali. La strage sarebbe avvenuta nella notte tra domenica 9 giugno e lunedì 10 giugno 2019. Diversi uomini armati hanno fatto una vera e propria strage. Ancora non si hanno notizie certe. Le prime informazioni su quanto è accaduto sono state trasmesse dalla Bbc.

Foto di repertorio

Leggi anche –> Cisterna di Latina omicidio, donna ammazzata davanti alla figlia di 10 anni: il marito avrebbe confessato

Cos’è accaduto a Mali

Il villaggio di Sobane-Kou, al centro del Mali, abitato dal gruppo etnico dei Dogon, è stato quasi completamente raso al suolo. Sono morte ben 100 persone, ma il numero delle vittime potrebbe crescere nel corso delle ore. Un funzionario del comune di Koundou nel distretto di Koro in un primo momento ha dichiarato: «Abbiamo 95 civili uccisi al momento, i corpi sono bruciati, continuiamo a cercare cadaveri». Ancora non si hanno notizie sulle motivazioni dell’attacco o su chi abbia compiuto la strage. Secondo la prima ricostruzione dei funzionari locali gli autori dell’attacco sarebbero membri di una milizia di etnia Dogon. Il caso del villaggio al centro di Mali non è  isolato. Lo scorso marzo 2019 circa 160 persone di etnia Fulani furono uccise in una serie di attacchi nella regione centrale di Mopti. (Seguono ulteriori aggiornamenti).

Leggi anche –> Roma, esplosione a Rocca di Papa: crolla facciata del Comune, feriti gravi

Jennifer Lopez

Chi è Jennifer Lopez: età, peso, altezza, vita privata e carriera

GF 16, lite furiosa tra Francesca De André e Gianmarco Onestini