in

Malia Obama e le foto imbarazzanti rubate dai paparazzi: le “first daughter” la difendono

Questa volta a far parlare di sé è la figlia dell’ex presidente degli Stai Uniti d’America Barack Obama. Malia Obama è stata fotografata mentre beveva insieme ad alcune amiche a bordo piscina, in Florida. Le foto sono state pubblicate dal tabloid britannico Daily Mail e hanno fatto il giro del mondo in un secondo. Si tratta di scatti rubati e per questo molte persone si sono indignate: si trattava di momenti privati e le foto dovevano restare riservate. Ma si sa i personaggi pubblici sono continuamente protagonisti dei gossip e questo accade a maggior ragione per la figlia di un politico importante come l’ex presidente degli Stati Uniti. La vicenda, però, ha scatenato un vero e proprio caso mobilitando il cosiddetto “club delle first daughter”, rappresentato dalle figlie di altri due ex presidenti Usa, Chelsea Clinton e Jenna Bush, che hanno difeso a spada tratta Malia Obama.

Leggi anche –> Malia Obama, come è cresciuta la figlia di Barack e Michelle: ecco come è cambiata (FOTO)

Le first daughter difendono di nuovo Malia Obama

Malia Obama è stata fotografata mentre beveva un drink a bordo piscina con una sua amica. Fin qui sembrerebbe tutto normale, se non fosse per il fatto che la figlia dell’ex presidente Usa non ha ancora raggiunto l’età consentita per legge per bere alcolici negli Stati Uniti. Malia Obama, infatti, compirà 21 anni solo il prossimo 4 luglio e per questo dettaglio la foto ha fatto molto clamore. I commenti sulla figlia di Obama sono stati diversi e a difenderla, sia dai rumors che dal tabloid che ha violato la sua privacy, si è schierato il club delle first daughter. I tweet in difesa di Malia sono arrivati da Chelsea Clinton e da Jenna Bush. Chelsea Clinton ha scritto su Twitter: “Malia Obama is a private citizen. No part of her life should be anyone’s clickbait. (Malia è una privata cittadina. Non è una notizia per fare clic in rete)”. Jenna Bush Harger ha commentato: “Hesitant to add anything to such a nothing-story, but agree with @ChelseaClinton whole heartedly. Please don’t click on silly stories and let’s give Malia privacy. (È inutile aggiungere qualsiasi cosa a una storia del genere, ma sono completamente d’accordo con Chelsea Clinton. Per favore non cliccate su storie sciocche e rispettate la privacy di Malia)”.

Altre accuse nei confronti di Malia Obama

Malia Obama è stata poi accusata sempre dal tabloid Daily Mail di aver scritto un commento su Facebook che recita “Odio Trump”. La pagina dalla quale è stato preso il commento non rimanda minimamente in maniera esplicita alla figlia di Obama e sembra ormai non utilizzata da tempo. Quindi per ora ciò che è stato affermato dal tabloid, non avendo avuto conferme, ha solamente scatenato un numero incredibile di commenti ironici. La sceneggiatrice Randi Mayem Singer ha twittato: “Fermi un attimo, Malia Obama odia quel tizio che per otto anni ha alimentato una campagna di bugie razziste sul conto di suo padre sostenendo che non era nato in America? Vai a capirla”. Ben Shapiro ha aggiunto: “O mio Dio, Malia Obama è un essere umano che ha opinioni politiche e le piace anche il vino”. Le first daughter forse commenteranno anche questo fatto, come fecero già nel 2017 quando la figlia dell’ex presidente venne fotografata ad Harvard mentre fumava e baciava un ragazzo.

Leggi anche –> Fedez in palestra con Obama, ma il Presidente dice ‘no’ al selfie

U&D, Antonio Moriconi rompe il silenzio dopo la scelta: “Teresa, io ti avrei detto…”

Elenoire Casalegno: corpo semi nudo in mostra su Instagram, curve che sbalordiscono! (FOTO)