in

Malta, affonda peschereccio italiano: un morto e un disperso

Oggi, 4 maggio 2019, è affondato un peschereccio italiano al largo di Malta. L’imbarcazione da pesca era partita da Siracusa e a causa delle condizioni meteo avverse ha arrestato il suo cammino a poche miglia da Malta. I 4 pescatori a bordo della barca sono finiti in mare e tre sono stati tratti in salvo, uno è disperso. Dei tre salvati uno è morto dopo essere giunto in ospedale. Nonostante gli imminenti soccorsi inviati da Malta non è stato comunque possibile evitare la tragedia.

Leggi anche –> Moncalieri, muore su una sedia della sala d’aspetto: al pronto soccorso se ne accorgono dopo ore

La ricostruzione dei fatti

L’incidente in mare, che ha provocato due feriti, un morto e un disperso, è avvenuto intorno alle 4 di questa mattina, 4 maggio 2019. A riportare la notizia è stato il quotidiano Times of Malta. Il peschereccio siracusano a strascico, chiamato Zaira, è affondato a mezzo miglio dall’isola di Malta, precisamente all’altezza di Zonqor. Il naufragio dovrebbe essere avvenuto a causa delle condizioni meteo avverse. A bordo c’erano quattro uomini, tutti siciliani. Uno di loro è morto e aveva solo 29 anni. Altri due componenti dell’equipaggio, di 35 e 29 anni, sono riusciti a raggiungere la riva a nuoto. Lì sono stati soccorsi dalla protezione civile maltese e ricoverati nell’ospedale di La Valletta. Il quarto componente dell’equipaggio risulta invece ancora disperso. L’uomo disperso in mare è  Luciano Sapienza, padre di uno dei due pescatori che sono riusciti a salvarsi a nuoto. Le ricerche sono tuttora in corso e seguiranno sicuramente aggiornamenti.

(Foto di repertorio)

Flavio Insinna da “L’Eredità” al carcere di Chieti: il conduttore porta in scena lo spettacolo “Dalle sbarre alle stelle”

Guerrina Piscaglia cadavere: terrificante indiscrezione, lo rivelano i familiari