in

Maltempo allerta rossa in Emilia Romagna: rischio esondazione fiumi a Parma e Modena

Questo maggio 2019 continua a regalare agli italiani un clima degno del mese di novembre. La primavera in Italia sembra non voler arrivare. Il maltempo in questi giorni e soprattutto in queste ultime ore si sta accanendo sul bel paese creando moltissimi disagi. Dopo la bomba d’acqua di ieri, 28 maggio 2019 a Langhirano e i diffusi allagamenti nel Modenese e in alcune zone della Romagna, in Emilia Romagna è stato diramato il bollettino rosso per il maltempo. In tutta la regione questa notte, 29 maggio 2019, tra l’una di notte e le sei di mattina sono venuti giù più di 10 centimetri di pioggia. La situazione è davvero molto preoccupante perché potrebbero esserci esondazioni e frane. Al momento i Vigili del Fuoco stanno monitorando la situazione e la Protezione Civile è in massima allerta.

Leggi anche –> Autostrade in tempo reale oggi: traffico, incidenti, cantieri mercoledì 29 maggio 2019

Il maltempo non da tregua

In tutta l’Emilia Romagna da ieri, 28 maggio 2019, fino alla mezzanotte di oggi, 29 maggio 2019, è scattata l’allerta meteo, che da arancione è diventata rossa. La regione sarà attraversata dal maltempo che riverserà su tutto il territorio piogge abbondanti, che metteranno a rischio la popolazione con probabili esondazioni dei fiumi e frane. Molti negozianti delle zone interessate dall’allerta meteo questa notte, 29 maggio 2019, hanno dormito all’interno dei loro negozi con l’intento di poter intervenire immediatamente in caso di esondazione e salvare il salvabile. Ore davvero di paura e ansia per gli abitanti dell’Emilia Romagna. Il maltempo sembra non voler abbandonare l’Italia.

La situazione al momento

Le previsione per oggi, 29 maggio 2019, non fanno sperare ad un miglioramento. Le precipitazioni continueranno fino al primo pomeriggio di oggi sull’Emilia centro-occidentale, la Liguria di Levante e l’alta Toscana: si prevedono piogge moderate, con medie areali tra i 30 e i 60 millimetri. La situazione dei fiumi è spaventosa. A Modena sono a rischio esondazione: Secchia, Panaro e Idice. A Reggio Emilia massima allerta per tutte le zone lungo i fiumi Enza, Tresinaro, Secchia e Crostolo. La Protezione Civile per ora sta cercando di arginare il problema posizionando sacchi di sabbia lungo il corso dei fiumi e chiudendo al passaggio alcuni ponti. Ci sono forti rischi anche per nuove frane. Dopo la bomba d’acqua di ieri, 28 maggio 2019, i Vigili del Fuoco sono al lavoro per ripulire i tratti di strada in cui si erano accumulati detriti e fango. Seguono aggiornamenti.

Elodie, su Instagram il balletto sensuale in micro top scatena il delirio: decolleté in primo piano

Fabio Fazio a Raidue: programma e nuovo compenso