in

Maltempo in Romagna: tornano i temporali e il mare ora fa paura

Il maltempo torna a far paura in molte zone d’Italia. E’ in arrivo una nuova perturbazione e con essa un carico di piogge intense, a tratti temporalesche, che interesseranno in particolare il centro ed il nord Italia. In Romagna però, dopo le piogge copiose dello scorso weekend e i forti venti di scirocco, a preoccupare di più è il mare Adriatico. E mentre il bacino di Ridracoli, che rifornisce d’acqua buona parte del Cesenate, ha raggiunto il 63% della sua capienza e tracimerà a breve, sulla costa il mare ingrossato dal forte Scirocco degli ultimi giorni inizia a fare davvero paura. L’Adriatico si sta “mangiando” gli stabilimenti balneari della Riviera Romagnola.

maltempo in Romagna

«In poco più di vent’anni l’Adriatico si è innalzato di 25 centimetri»

Cesenatico, Domenica 17 novembre 2019. L’acqua del mare invade il lungomare Carducci a Valverde, dopo aver travolto quel che rimane degli stabilimenti chiusi dopo la stagione estiva. Da queste parti ci sono abituati, ma da alcuni anni a questa parte le configurazioni bariche del mese di novembre, con i minimi di pressione centrati sul mare Tirreno e il richiamo di forti correnti di scirocco, stanno facendo correre l’erosione del litorale. Ma c’è di più, l’innalzamento del livello dell’Adriatico e la sua temperatura contribuiscono a peggiorare la situazione.

maltempo in Romagna

Dovremo farci l’abitudine, dunque? Spiega a CesenaToday Pierluigi Randi, tecnico meteorologo di Emilia Romagna Meteo e Meteocenter e vicepresidente dell’associazione Ampro: «Purtroppo sì. Anche questo è un segnale che si riconduce al cambiamento climatico, ovvero ad un aumento delle temperature delle acque superficiali del Mediterraneo (ma non solo ovviamente) e del nostro Adriatico, con un innalzamento progressivo del livello medio del mare (in massima parte per dilatazione termica), detto “eustatismo”. Basti pensare che  dalla fine del 1800 ad oggi il livello su alto Adriatico si è innalzato di circa 25 centimetri e sul periodo recente (1994-2016) fino a 5,6 mm/anno (valori medi, ndr). Se poi consideriamo gli scenari di lungo periodo in base ai modelli di clima, avremmo, in prospettiva 2100, un aumento del livello compreso tra 28 e 61 centimetri (scenario ottimistico) oppure tra 52 e 98 centimetri (scenario pessimistico)».

maltempo in Romagna

Maltempo in Romagna: le previsioni

Questa settimana non sono attese precipitazioni particolarmente copiose sulla Romagna, concentrandosi soprattutto sulle regioni di Nordovest ed il Tirreno. Tuttavia la fase instabile continuerà e complici le temperature miti (inclusa quella del mare) potrà causare temporali anche di forte intensità, la cui localizzazione è come sempre difficile. Consultando le mappe del modello Arome di Meteofrance (immagine sopra), nella giornata di domani mercoledì 20 novembre 2019 le precipitazioni si concentreranno prevalentemente tra Cesena e Cervia e più a nord sul litorale Ravennate. I venti, prevalentemente occidentali, saranno moderati sulla terraferma, mentre potranno raggiungere i 70 km/h di raffica, a breve distanza dalla costa.

>> Le news meteo di UrbanPost

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Antonia Liskova a “Vieni da me”: «Prima di diventare attrice ho dormito anche in macchina»

Irene Ferri: età, peso, altezza, carriera e vita privata della nota attrice