in

Maltempo mette in ginocchio l’Italia: danni da nord a sud, sale a sei il bilancio delle vittime

Un’Italia stravolta, ferita. Il maltempo di queste ore ha messo in ginocchio l’intero paese: da nord a sud la pioggia torrenziale, le trombe d’aria e il vento forte, che ha raggiunto anche i 100 km/h, hanno devastato Trentino Alto Adige, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Lazio e Campania.

Acqua alta record a Venezia, la quarta più forte della storia, il centro storico allagato per il 70%. L’alta marea ha infatti raggiunto i 149 centimetri sopra il livello medio del mare. Alberi caduti ovunque e proprio a causa di questi ultimi purtroppo ci sono anche delle vittime: tre nel Lazio (due a Castrocielo, provincia di Frosinone, e una a Terracina), una a Napoli e un’altra nel Bellunese. Una tromba d’aria ha devastato poi Albisola Superiore nel Savonese: a perdere la vita una donna.

Resta alta la tensione, allerta rossa in sei regioni (Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Trentino Alto Adige e Abruzzo), oltre 5mila gli interventi dei vigili del fuoco, che ancora adesso continuano a lavorare, nonostante le condizioni meteorologiche. La Protezione civile romana invita i cittadini a «Limitare gli spostamenti all’indispensabile». La presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati, ha dichiarato: «Serve commissione d’inchiesta sul dissesto idrogeologico!». In Veneto la situazione è critica: nelle province di Treviso e Belluno infatti ci sono oltre 160mila utenze senza energia elettrica e il governatore Luca Zaia ha dichiarato lo stato di crisi. Danni importanti a cose e persone. Una tromba d’aria ha causato il cedimento del timpano di una chiesa a Manduria (Taranto), mentre a Milano è crollato il controsoffitto di un’aula del Politecnico nel quartiere Bovisa. Fortunatamente nessuno ha perso la vita. Disagi non solo in autostrada, ma anche su diverse tratte ferroviarie, dalla Liguria alla Lombardia. Problemi anche per chi aveva in programmi di prendere l’aereo: cancellati voli all’aeroporto di Bari per il forte vento in Puglia. 

Domani, allarmati dalle condizioni meteo, molti sindaci hanno deciso di tenere chiuse le scuole. Mercoledì è previsto un leggero miglioramento. Una nuova perturbazione, tuttavia, porterà piogge sulle regioni più occidentali, ancora una volta accompagnata da venti di scirocco sui bacini di ponente.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Mentre trascorreva un momento di Relax nel giardino, nota sul collo un segno rosso. Da li iniziano le disavventura della donna che vedrà la sua vita completamente trasformata

“Uomini e donne”, Andrea Cerioli nuovo tronista? L’indizio che non lascia dubbi!