in ,

Maltempo prossimi giorni, alluvioni: ecco le zone più a rischio

L’eterno autunno di questa “finta” stagione fredda 2013-2014 sta portando sul nostro paese continui passaggi perturbati. In un contento generale di temperature sopra la media, ciò significa pioggia, tanta pioggia. E se non bastasse quella caduta a gennaio e nei primi giorni dei mesi di febbraio 2014, con eventi alluvionali soprattutto al centro-nord (Liguria, Toscana, Emilia, Veneto, Lazio), nei prossimi giorni ne arriverà ancora molta.

Secondo tutti i modelli previsionali il maltempo ci terrà compagnia fino ad oltre la metà del mese di febbraio, complice l’intensità del flusso atlantico che spinge perturbazioni cariche di pioggia come treni lungo un binario ad alta velocità, che dalle isole Britanniche passano attraverso la Francia e quindi irrompono nei cieli italiani (vedi immagine satellite in apertura dell’articolo).

Dove pioverà di più nei prossimi giorni? Previsioni precise in tal senso sono praticamente impossibili oltre l’orizzonte delle 72 ore, tuttavia fino a quella distanza di tempo i modelli previsionali sono piuttosto affidabili. Qui pubblichiamo la previsione di precipitazioni per le prossime 72 ore (pioggia accumulata al suolo) secondo il modello WRF/NMM di Meteociel, con risoluzione a 5km, quindi piuttosto fedele.

Come è possibile apprezzare dalla mappa, le zone più a rischio alluvione sono il Friuli Venezia-Giulia in particolare le zone pedemontane delle province di Pordenone, Udine e Gorizia, la Liguria di levante, la Versilia e la Lunigiana, la zona appenninica tra Toscana ed Emilia dove però potrebbe nevicare oltre i 1200 metri di quota. Forti piogge sono attese anche su tutta la Toscana tirrenica, nel Lazio e in Campania. Il rischio idrogeologico resta molto alto anche in Veneto, in particolare tra le province di Vicenza, Padova e Rovigo, già interessate da estese esondazioni negli ultimi tre giorni.

piogge in Italia prossime 72 ore

Per quanto riguarda la neve, le zone con i maggiori accumuli saranno ancora una volta Valtellina e Orobie (Lombardia), Trentino Alto-Adige, Cadore e Bellunese, Carnia, Appennino Tosco-Emiliano. 

Per ogni ulteriore informazione e per essere aggiornati in tempo reale sulle allerte meteo ed alluvione consigliamo la lettura del bollettino di criticità della Protezione Civile nazionale disponibile cliccando QUI.

Seguici sul nostro canale Telegram

lavorare lavoro da casa

Lavorare da casa: sì o no? Un’esegesi ponderata dello smart working

Giudice nuda

Sarajevo, donna giudice prende il sole nuda: fotografata e licenziata