in

Manchester City, Aguero: “Balotelli era totalmente pazzo”

Senza ombra di dubbio Mario Balotelli è un personaggio che riesce ad attirare l’attenzione dei media e dei tabloid. Supermario non è solo al centro del gossip e delle dicerie dei giornali scandalistici anglosassoni, anche se poco o nulla si sa della sua recente esperienza col Manchester City e del suo rapporto con i compagni.

Così ci ha pensato  Sergio Aguero  a ricordare  il tempo trascorso insieme a Mario Balotelli, nella stagione culminata nella vittoria del titolo nazionale con il Manchester City.

Sergio-Aguero

L’attaccante argentino, intervistato dai media locali, ha fatto capire che l’attaccante del Milan è per lui un bravo e simpatico ragazzo, che ogni tanto vive dei momenti di rabbia troppo accesa, ma che in generale ha allacciato un bel rapporto .

L’attaccante argentino ha dichiarato: «Mi sono sempre trovato bene con Mario, c’è grande rispetto tra di noi. Sappiamo tutti come è fatto Balotelli, è giovane e ama scherzare e io l’ho sempre chiamato “loco lindo”, ovvero un pazzo ma simpatico. Resta comunque una brava persona, anche se ogni tanto gli parte la vena e si diverte a far diventare matta qualunque persona gli giri attorno. Mi ricordo quando ci allenavano, si arrabbiava e calciava il pallone più lontano possibile, quasi sempre in tribuna, però lo ricorderò sempre con un ragazzo simpaticissimo.»

Seguici sul nostro canale Telegram

maria de filippi

Anticipazioni Uomini e Donne, iniziano le prime tensioni: i tronisti Aldo e Tommaso si contendono Alessia

Caos Parma: Ghirardi tessera 226 calciatori e finisce nel mirino del Daily Mail