in

Manduria, pensionato ucciso: otto fermi, sei minorenni

È scattato stamattina, martedì 30 aprile 2019, all’alba il fermo di otto persone, di cui sei minori, a Manduria. I ragazzi della cosiddetta “Comitiva degli Orfanelli” sono stati fermati dalla polizia per il pestaggio di Antonio Cosimo Strano, il 65 enne deceduto il 23 aprile scorso dopo essere stato picchiato e bullizzato dalla baby gang. I reati contestati dalla Procura di Taranto sono quelli di tortura e sequestro di persona.

Manduria, pensionato ucciso: i reati contestati

In seguito alle indagini della Procura di Taranto, guidata dal procuratore Carlo Maria Capristo, e della procura per i minorenni, guidata dalla procuratrice Pina Montanaro, gli agenti di Polizia della Questura di Taranto hanno dato esecuzione ai provvedimenti di fermo di indiziato di delitto nei confronti di otto soggetti ritenuti a vario titolo gravemente indiziati in concorso dei reati di tortura, danneggiamento, violazione di domicilio e sequestro di persona aggravati. Sei degli otto indagati sono minorenni.

Leggi anche —> Manduria, baby gang segrega e picchia a morte un pensionato: i video choc del massacro

Il Santo del giorno 30 aprile: San Pio V Papa

Reddito di cittadinanza 2019, cosa rischia chi lavora in nero: sanzioni, revoca e penalità