in

Manie di persecuzione sintomi: come comportarsi?

Pensare di essere vittima di un complotto, che amici, parenti e conoscenti stiano tramando qualcosa alle spalle sono alcuni dei sintomi che caratterizzano il disturbo paranoide di personalità. Una patologia dominata dalle manie di persecuzione che può raggiungere tratti deliranti. Diffidenza e sospettosità verso tutti coloro da cui è circondato, inclusi i propri cari, sono alcune dei sintomi riconducibili a questo disturbo.

Tra le altre caratteristiche che possono presentarsi in questi soggetti troviamo: la paura di confidarsi con gli altri, i dubbi che nascono sulla possibile lealtà delle persone vicine. Inoltre, le parole e le frasi che gli vengono dette sono spesso fraintese e nel caso di eventuali rimproveri sono interpretati come minacce. Ogni comportamento e atteggiamento è vissuto come ostile e pericoloso per la sopravvivenza della persona. In alcuni casi può essere presente anche un timore incondizionato di essere tradito dal coniuge.

Quando in famiglia o una persona cara è affetta da questo disturbo spesso la situazione non è facile da gestire e la necessità di capire come comportarsi è fondamentale. Per un’accurata diagnosi e trovare un trattamento adeguato l’aiuto di uno specialista è un passaggio obbligatorio, per assicurare una giusta cura farmacologica e un appropriato supporto psicoterapeutico. Pazienza, tatto e delicatezza nel presentare questa possibilità sono necessari, proprio per evitare che la sua estrema diffidenza porti al rifiuto di tale intervento.

Photo credit: KieferPix/shutterstock

Temptation Island 2 gossip: Mauro vuole sposare Isabella

Pirlo

MLS, Pirlo e Lampard derisi e sconfitti dai New York Red Bulls