in

Mantova Festivaletteratura 2014: date e ospiti per un weekend indimenticabile

Il Festival della Letteratura di Mantova si appresta a spegnere la diciottesima candelina. Siete pronti a vedere le piazze e i palazzi dell’elegante città lombarda trasformarsi in un grande palcoscenico di idee in fermento e di pensieri brulicanti? Se la risposta è sì, programmate un weekend – anzi una full-immersion di cinque giorni – a Mantova, da mercoledì 3 a domenica 7 settembre 2014.

In occasione di “Festivaletteratura” le location più suggestive della città saranno invase da esponenti autorevoli del panorama culturale italiano ed internazionale e da un numero incredibile di amanti della lettura, pronti a prendere parte ad un ricchissimo programma di eventi, che comprende incontri, mostre, laboratori.

Mantova Festival letteratura 2014

Gli ingredienti di “Festivaletteratura”? Piacere per la narrazione, amore per la letteratura emergente, passione e condivisione. Fin dagli inizi, infatti, la rassegna letteraria è stata concepita come un’occasione per far incontrare la cittadinanza e con il mondo della letteratura, accogliendo innanzitutto la sfida di porre all’attenzione del grande pubblico i talenti non ancora conosciuti ai più. Ecco perché tra gli ospiti dell’edizione 2014 ci sono anche – tra gli altri – la cantautrice dell’India contemporanea Lavanya Sankaran, la promessa del romanzo francese Olivier Rohe e la giovane autrice brasiliana Adriana Lisboa. Ma anche l’autore olandese Tommy Wieringa, che è stato paragonato a Salinger, e il vincitore del premio Leipziger Buchpreis David Wagner.

Tra le parole chiave di questa 18 esima edizione aggiungiamo anche “racconto” e “viaggio”, su cui si confronteranno molti autori. Particolare attenzione verrà dedicata alla Palestina, raccontata attraverso la testimonianza di voci autorevoli del panorama contemporaneo, tra cui il poeta arabo Mourid Barghouti, l’intellettuale nonché architetto Suad Amiry e il romanziere libanese Elias Khoury. Ma si parlerà anche di Caucaso attraverso la voce di Charles King, che proverà a far luce sulla complessità storica di quei territori e di Ucraina, al centro del dibattito attuale. In occasione del centenario della Grande Guerra, è stata pensata un’installazione sonora che riproduce le voci degli italiani chiamati al fronte e la messa a disposizione dei documenti dell’Archivio di Stato per ricostruire gli episodi vissuti dalla propria famiglia in quei tragici anni.

Il tema della memoria sarà anche al centro dello spettacolo di Francesco De Gregori e del talentuoso pianista Alfred Brendel. Tra i nomi più attesi, ricordiamo Elizabeth Strout, premio Pulitzer nel 2009, gli italiani Luca Giordano, Ermanno Rea, Sebastiano Vassalli e Alberto Arbasino.

Ma il calendario della manifestazione è mostruosamente ricco e quanto riportato è solo un piccolo assaggio della kermesse. Cosa aspetti a partecipare? Consulta il programma ufficiale e pianifica il tuo viaggio a Mantova.

(immagine principale tratta da Facebook)

 

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

tatuaggio figlie con un rasoio caldo

Madre tenta di rimuovere con un rasoio i tattoo delle figlie minorenni

più competente se chiedi consigli

Chiedere consigli ti fa apparire più competente e intelligente