in

Manuela Bailo scomparsa a Nave news: primi elementi dalle telecamere, ecco cosa è emerso

Manuela Bailo scomparsa a Nave news: ancora nessuna traccia della 35enne misteriosamente sparita il 28 luglio scorso. Manuela ancora non si trova. Quel giorno si è allontanata da sola a bordo della sua Opel Corsa grigia dall’appartamento in cui ancora convive con l’ex fidanzato, a Nave. Le telecamere di videosorveglianza hanno immortalato la sua auto entrare in città, a Brescia, ma poi la vettura si perde nella zona nord. L’auto della donna non è stata ritrovata. Manuela aveva avuto un amante che è già stato sentito dagli inquirenti. L’uomo ha detto di averla vista per un aperitivo con i colleghi di lavoro, i due nel week end si sono sentiti via messaggio ma “io non c’entro con la sua scomparsa”, ha ribadito l’uomo. “Tra noi era già finita da un anno“, ha poi aggiunto il 48enne sposato per il quale Manuela aveva posto fine al fidanzamento con Matteo Sandri, ex con il quale però l’impiegata ancora convive.

Sentiti come persone informate dei fatti parenti, amici e colleghi di Manuela; sotto la lente di ingrandimento le mail di Manuela, in particolare quelle in entrata. Si tratta di raccomandate, lettere e comunicazioni, niente viene lasciato al caso. Al vaglio degli inquirenti anche i video (e l’hard disk) delle telecamere interne all’appartamento di Nave. Le stesse che alle 17.31 del 28 luglio riprendono la ragazza messaggiare con qualcuno, visibilmente coinvolta. Era l’amante? “Sì, ci siamo scritti, ma nulla di particolare: mi ha ribadito che sarebbe andata al lago”, dice l’uomo, che ora chiede l’anonimato.

Potrebbe interessarti anche: Manuela Bailo scomparsa a Nave news: l’amante avrebbe una strana ferita, il giallo si fa sempre più fitto

“Sono tranquillo, so di non aver fatto nulla. Non c’entro niente con questa vicenda, ma sono preoccupato per lei, non capisco cosa possa essere successo … La nostra relazione è finita da oltre un anno”, ma la sera prima della scomparsa si erano visti insieme ad altri colleghi. Manuela sarebbe dovuta partire per la Grecia insieme ad un’amica, la vacanza era stata programmata a marzo. Altro elemento, questo, che non collima con l’ipotesi dell’allontanamento volontario. All’amante di Manuela è stata riscontrata una lesione alle costole, l’ha giustificata dicendo di essere caduto in casa; un dettaglio, questo, che di certo non è passato inosservato. Gli investigatori stanno cercando di capire se si tratti solo di una coincidenza.

Ponte crollato a Genova news: ancora cadaveri dalle macerie, il bilancio si aggrava

Messa a disposizione 2018: come inviare la MAD online e lavorare nel mondo della scuola (INFO UTILI)