in ,

Maradona vs Sky: il mito del calcio chiede 10milioni per danni alla sua immagine

El Pibe de Oro Diego Armando Maradona è furioso, ce l’ha con Sky per via della messa in onda (prevista per marzo) della fiction “Gomorra – La Serie”, girata nel quartiere napoletano di Scampia. L’accusa mossa dal noto campione di calcio argentino è legata al fatto che uno dei personaggi ‘negativi’ della serie, un killer malavitoso, si chiama proprio come lui, “Diego Armando Maradona”. La fiction Sky è destinata ad essere trasmessa negli schermi di numerosi Paesi, e in Italia a partire da marzo. Ciò potrebbe ledere l’immagine di Diego Maradona al quale non è nemmeno stata chiesta l’autorizzazione per l’utilizzo del suo nome come pseudonimo di un personaggio delinquenziale. Ad essere danneggiata – ne è convinto Maradona – è anche l’intera città di Napoli e nello specifico il quartiere di Scampia, scenario della fiction.Gomorra fiction Sky

Il suo legale, l’avvocato Angelo Pisani, annuncia battaglia. L’ex campione argentino – fa sapere Pisani – è intenzionato a chiedere alla magistratura di bloccare la diffusione della proiezione della fiction e un risarcimento di 10 milioni di euro, da devolvere in beneficenza, per usurpazione dell’immagine e per attacco alla sua notorietà, ottenuta per meriti sportivi. Pisani, anche in qualità di presidente dell’VIII Municipalità di Napoli, si è già scagliato in passato contro la messa in onda della fiction Sky: “Ci dipinge come un quartiere di camorristi, narcotrafficanti e assassini”, queste le sue parole in merito. Dieci milioni di euro per danni all’immagine del campione famoso in tutto il mondo, per via della infausta scelta degli sceneggiatori che, senza consenso né diritti, hanno sfruttato il nome e la notorietà di Maradona accostandola, seppur nella finzione cinematografica, ad un delinquente.

Quello che parla è un Maradona davvero agguerrito: “Hanno avuto la bella idea di inserire nella fiction “Gomorra 2” un killer dal soprannome Maradona: ora devono pagare, voglio 10 milioni di euro di danni, e aggiunge sferzante: “se volevano dare un soprannome a un sicario i produttori potevano dargli il proprio nome”. Che la battaglia legale abbia inizio.

Andrea Casiraghi e Tatiana Santo Domingo

Andrea Casiraghi e Tatiana sposi in chiesa: adesso il figlio è il possibile erede alla corona

costantino neo papa

Costantino Vitagliano il ritorno: commenti sulle ex e il desiderio di un figlio