in ,

Marc Marquez, come sta dopo l’incidente: «Non respiravo, è stata una brutta sensazione»

L‘incidente di Marc Marquez ha fatto preoccupare tutti i suoi fan durante le prove libere 1 di oggi, 4 ottobre 2019, a Buriram valide per la gara di domenica per il MotoGP di Thailandia. La caduta è stata brutta, ma per fortuna il pilota ora sta meglio e potrà tranquillamente prendere parte alla gara ufficiale. Una gara importante per Marquez perchè in caso di vittoria porterebbe a casa l’ennesimo titolo mondiale. Naturalmente lo spavento è stato enorme e anche lo stesso Marc ha provato una paura incredibile:«Quando sono caduto all’inizio mi sono un po’ spaventato: non respiravo, è stata una brutta sensazione». 

Leggi anche –> Claudio Marchisio si ritira: l’addio al calcio giocato a 33 anni

Marc Marquez incidente: le sue condizioni

Il pilota di Moto Gp, Marc Marquez, ha avuto un brutto incidente durante le Libere 1 in Thailandia. Per fortuna il pilota non ha riportato ferite gravi. Il team manager della Honda, Alberto Puig, ha dichiarato: «Sta bene, si è sottoposto a delle radiografie e vari controlli e non ha fratture. Gli fa male un po’ da tutte le parti, dalle gambe alla schiena, ma non avrà problemi a gareggiare questo weekend». Il dottor Angel Charte a Motogp.com ha spiegato: «Marquez non poteva respirare, la botta è stata forte. Ha subito una forte contusione lombo sacrale e alla tibia sinistra. Ha recuperato rapidamente la frequenza respiratoria e cardiaca, abbiamo fatto una radiografia alla cassa toracica e alla gamba per vedere se c’erano lesioni. È risultato essere solo una forte contusione, nessuna frattura vertebrale ed è stato avviato un trattamento con anti-infiammatori».

Le parole del pilota

Per fortuna nulla di grave per il pilota di MotoGP Marc Marquez. L’incidente è stato brutto, ma le conseguenze non sono state gravi. Il pilota, dopo essersi ripreso, ha dichiarato: «Dopo la caduta volevo subito tornare a prendere la seconda moto, ma è stato giusto fare dei controlli, l’importante è che non mi sono fatto niente. E nelle Fp2, dopo un primo giro tranquillo, al secondo ho spinto a manetta. Le cause della caduta? Difficile da capire. È vero che le gomme erano nuove e la pista un po’ sporca, forse ho sbagliato nel chiudere il gas». Dunque ora non resta che aspettare domenica, 6 ottobre 2019, per vedere la gara ufficiale in Thailandia. La corsa prenderà il via alle 9 e sarà in diretta in esclusiva su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno.

Leggi anche –> Vieni da me, Rocco Hunt si racconta: «Non ho mai pensato di lasciare la musica»

Marco Vannini news, Izzo nega stretta amicizia con Vannicola, lui fornisce nuove ‘prove’: dichiarazioni inedite

Università, oltre 600 professori sotto inchiesta per il doppio lavoro