in ,

Marcello Dell’Utri oggi news: procura Caltanissetta chiede sospensione pena

Marcello Dell’Utri oggi news: la procura generale di Caltanissetta ha chiesto la sospensione della pena per l’ex senatore di Forza Italia, in carcere a Rebibbia dove sta scontando una condanna definitiva a 7 anni per concorso in associazione mafiosa. L’istanza è stata presentata nell’ambito del giudizio di revisione a seguito della sentenza della Corte di Giustizia europea, che ha dichiarato illegittima la condanna inflitta, per il medesimo reato, a Bruno Contrada.

La difesa dell’ex senatore di Forza Italia, Marcello Dell’Utri, ha chiesto la sospensione della pena per via dei gravi problemi di salute del detenuto. I legali di Dell’Utri hanno dunque basato il ricorso sulla sentenza della Corte di Giustizia Europea in merito al caso Bruno Contrada. A fronte del rigetto da parte del tribunale di sorveglianza di Roma, che infatti aveva respinto la richiesta di sospensione della pena e trasferimento in una struttura ospedaliera, Dell’Utri aveva annunciato l’intenzione di fare lo sciopero della fame e lasciarsi morire in cella. Dell’Utri è affetto da patologie cardiache e oncologiche, è detenuto a Rebibbia e la sua difesa sostiene sia incompatibile con la detenzione, viste le sue precarie condizioni di salute.

Marcello Dell’Utri oggi news: rigettata richiesta scarcerazione, lui decide di lasciarsi morire

Marcello Dell’Utri aveva iniziato lo sciopero della fame il 7 dicembre, poi però aveva deciso di rinunciare al suo intento. “Preso atto della sentenza con cui il Tribunale di sorveglianza decide di lasciarmi morire in carcere ho deciso di farlo di mia volontà adottando da oggi lo sciopero della terapia e del vitto”, aveva fatto sapere mediante i suoi avvocati, Alessandro De Federicis e Simona Filippi.

La lettera della moglie di Dell’Utri

Miranda Ratti Dell’Utri, aveva lanciato un appello, chiedendo che il marito venisse scarcerato, attraverso una lettera al quotidiano romano Il Tempo, eccola: “Il suo fragile equilibrio è già stato seriamente compromesso in occasione del trasferimento fatto, in ambulanza, dal carcere di Parma a Rebibbia; ha avuto in quell’occasione una grave sepsi prostatica per la quale ha rischiato la vita. È cardiopatico, è stato sottoposto a tre interventi con l’applicazione di quattro stent; inoltre è diabetico, ha un’ipertensione non controllata che si aggrava sempre più, e un adenocarcinoma prostatico che gli è stato riscontrato tramite biopsia il 20 luglio. A distanza di cinque mesi mio marito non ha ancora iniziato alcuna terapia. Si può pensare di sottoporre un detenuto a un ciclo continuato di radioterapia per numerose settimane da effettuarsi in modo continuativo rimanendo in carcere?”.

Consigli Fantacalcio 23a giornata

Napoli calcio, Insigne attacca Higuain: “Dice di essere nostro amico e poi ci esulta in faccia”

Amici 17, Annalisa scarica Biondo: la cantante sta frequentando Alessio Bernabei?